Home | Miss | Miss 2017 | Ben tornata a casa Miss Italia Alice Rachele Arlanch

Ben tornata a casa Miss Italia Alice Rachele Arlanch

Tutto pronto per martedì 19 settembre, giornata in cui potremo riabbracciare la nostra Alice Rachele Arlanch divenuta Miss Italia 2017 lo scorso 9 settembre

Si inizierà alle ore 17.00 con un brindisi di benvenuto ad Arlanch, frazione di quattordici abitanti nonché luogo natio della Miss.
Il tutto organizzato e capitanato dal sindaco di Vallarsa, comune in cui è situato il piccolo borgo.
Alle 20.30 si entrerà nel cuore della festa - la cui regia ed organizzazione sono a cura di Sonia Leonardi con la collaborazione della apt di Rovereto - spostandosi a Rovereto, dove ci si riunirà nell’esclusiva cupola del Mart dove è attualmente ospitata la mostra «Un’eterna bellezza» e per cui si ringrazia il direttore Gianfranco Maraniello.
A presenziare saranno le onorevoli figure politiche locali, tra le quali emerge il nome di Ugo Rossi, Presidente della Provincia di Trento, e numerose figure di spicco nell’ambito del concorso nazionale di Miss Italia. In prima linea ci sarà anche la patron Patrizia Mirigliani.
 
L’ingresso all’evento è libero e, essendo attesa una numerosa affluenza, gli ospiti che non potranno assistere dalla cupola esterna del Mart potranno intrattenersi attraverso un maxi schermo installato in corso Bettini, all’altezza dell’ingresso del museo.
Si tratterà di un vero e proprio show, durante il quale si alterneranno vari ospiti e numerosi momenti di spettacolo.
Non mancherà il taglio della torta, creata e studiata per l’occasione dalla pasticceria Zaffiro di Rovereto.
Una bellissima occasione, dunque, per ringraziare tutti coloro che nel corso degli anni hanno dato visibilità e fiducia al concorso di Miss Italia in Trentino Alto Adige.
 
A salutare la neo eletta Miss Italia, ci sarà anche Claudia Andreatti, la nostra prima Miss Italia di Pergine Valsugana, eletta nel 2006 ed ora inviata su rai due, per Mezzogiorno in Famiglia.
Main sponsor della serata sarà Trentino Marketing, in collaborazione con l’Azienda per il Turismo Rovereto e Vallagarina, con il Comune di Rovereto e con il Mart.
Un grazie va anche a Dorigoni per la Porsche messa a disposizione per gli spostamenti della Miss, a Mak invest, ad Area 39 e alla Sparkasse sempre vicina ai grandi eventi sul territorio.
Il Trentino Alto Adige scalpita per rivederla: lei, Alice Rachele Arlanch, 21 anni e studentessa di giurisprudenza all’Università di Trento, è stata incoronata durante la diretta televisiva in onda su La7 proprio grazie al vigoroso contributo fornito dai corregionali tramite il televoto.
 
Una vittoria meritata ma, dice la Miss, inaspettata: il suo percorso è infatti iniziato casualmente un anno fa quando la titolare della Soleoshow Modelagency, Sonia Leonardi, l’ha notata davanti alla Facoltà di Giurisprudenza in via Rosmini a Trento.
Nonostante l’iniziale rifiuto della ragazza di partecipare al concorso di Miss Italia (del quale, ricordiamo, l’agenzia Soleoshow Modelagency ha l’esclusiva in regione), la manager non si è arresa e dopo 8 mesi di lavoro l’11 luglio, alla sfilata provinciale presso l’Albergo Ristorante Valcanover, lo staff è riuscito a coinvolgere la bella Alice cha ha quindi portato a casa la sua prima vittoria.
Forse complice il clima caloroso e amichevole creatosi tra le partecipanti, decide di proseguire il suo percorso e ottiene una seconda vittoria alla sfilata tenutasi nella bellissima piazza di Cortina sulla Strada del Vino (in provincia di Bolzano), dove viene incoronata dal sindaco Mayr Manfred.
Ottenuto il lasciapassare per le sfilate regionali, Rachele mira ad ottenere anche quello per le prefinali di Jesolo: a San Vigilio di Marebbe, con la fascia di Miss Tricologica Trentino Alto Adige, diventa la prima prefinalista nazionale.
 
E infine, durante la finale regionale in Piazza Duomo a Bressanone (tenutasi in collaborazione con il sindaco Peter Brunner, il vice sindaco Paolo Del Piero e il direttore dell’associazione turistica Werner Zanotti che ospitano l’evento da quattro anni), la bella Alice riesce ad accaparrarsi il titolo più conteso, quello di Miss Trentino Alto Adige.
Arrivata a Jesolo il suo percorso continua in ascesa e conquista l’accesso alle finali nazionali rientrando tra le 30 ragazze più belle d’Italia (un successo notevole, visto che le prefinaliste nazionali erano 214). La bella trentina riesce ad ottenere anche due importanti fasce nazionali: Miss Miluna 2017 e Miss Diva e Donna 2017.
Finalmente il nove settembre, durante la diretta televisiva, arriva la vittoria finale: la corona di Miss Italia 2017 è sua, è nostra. Alice Rachele Arlanch ce l’ha fatta, e con lei tutto il Trentino Alto Adige che l’ha scelta al televoto consentendole di realizzare un sogno.
 
Un ringraziamento finale va alle numerosissime località che, con entusiasmo, hanno fatto da cornice ai vari eventi di Miss Italia dando la possibilità a tutte le partecipanti di sentirsi gratificate e apprezzate: Trento, Lago di Caldonazzo, Smarano, Borgo Valsugana, Bolzano, Fiera di Primiero, Sarnonico, Andalo, Vipiteno, Mezzano, San Vigilio di Marebbe, Canazei, ristorante Valcanover, Bocenago, Cortina sulla strada del Vino, Bar alla Spiaggia, Tione, Twenty centro commerciale e Bressanone.
L’Adigetto.it non mancherà la sua presenza.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni