Home | Festival Economia | 2013 | Il Blocco Studentesco contesta il Festival dell’Economia

Il Blocco Studentesco contesta il Festival dell’Economia

Macabra rappresentazione della gente strozzinata appesa per il collo al ponte S. Lorenzo

image

Alle ore 18 di questo pomeriggio, dal ponte di San Lorenzo sull'Adige, i ragazzi del Blocco Studentesco hanno srotolato uno striscione recante la celebre frase di Ezra Pound: «Ai liberisti, che non sono tutti usurai, chiedo “Come mai tutti gli usurai sono liberisti?".
Quindi hanno fatto calare dei manichini impiccati.
«Le macabre sagome – dichiarano i ragazzi del movimento – rappresentano tristemente le troppe persone strozzinate dalla crisi creata dall'attuale sistema economico e finanziario, i cui sostenitori parleranno al Festival dell’Economia, iniziato proprio oggi.» 
 
«Vogliamo focalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica – aggiungono – su un festival che negli anni ha invitato a parlare di crisi e di economia personalità come Soros, Monti, la Fornero e tutti i portavoce prezzolati di un sistema economico-politico che crea suicidi, disuguaglianze e continua ad affamare i popoli europei e non.»
«Invitiamo quindi la cittadinanza – conclude Filippo Castaldini, responsabile cittadino del movimento – e in particolare gli studenti, a boicottare un festival che da anni si fa portavoce di un mondo, quello economico e finanziario che uccide e sta uccidendo con il suo cappio di austerità i cittadini e il loro futuro.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande