Home | Festival Economia | 2013 | Letta: «L’Italia intera deve essere grata a Trento e al Trentino»

Letta: «L’Italia intera deve essere grata a Trento e al Trentino»

«Trento, capitale dell’innovazione italiana» – «Siamo anche noi degli startupper»

image

Il presidente del Consiglio Enrico Letta ha inaugurato questa mattina «TechPeaks», l'acceleratore internazionale di talenti made in Trentino che creerà 100 startup in quattro anni.
Rivolgendosi ai 72 giovani talenti del programma, Letta ha dichiarato «anche noi del governo siamo startupper in fondo, abbiamo il vostro stesso entusiasmo e determinazione».
Per il presidente della Provincia autonoma di Trento Alberto Pacher «il Trentino punta sulle eccellenze e pone la sua autonomia al servizio del Paese».
Fausto Giunchiglia, presidente di Trento RISE (il polo dell'innovazione ICT promotore di TechPeaks) ha commentato che «TechPeaks ci permetterà di creare imprese innovative che contribuiranno a rendere la società migliore per i nostri figli.»
 
Un incontro all'insegna dell'innovazione, del merito e dell'occupazione giovanile quello tenutosi questa mattina al Teatro Cuminetti tra il presidente Letta, i giovani talenti del programma TechPeaks e le autorità locali.
«Ancora una volta Trento è capitale dell'innovazione in Italia. C'è moltissimo da fare in questo Paese e un programma come TechPeaks è un bellissimo stimolo per noi del governo – ha dichiarato il presidente Letta – Anche noi siamo startupper in fondo, e abbiamo il vostro stesso entusiasmo e determinazione.»
Letta ha voluto sottolineare la necessità per l'amministrazione pubblica di accelerare e snellire le procedure per sostenere l'imprenditoria giovanile «L'Agenda Digitale è una missione centrale per il nostro governo».
 
Il presidente della Provincia autonoma di Trento Alberto Pacher, da parte sua, ha rimarcato l'importanza dell'imprenditoria giovanile per energizzare e dare nuova linfa al tessuto produttivo locale.
«Qui in Trentino puntiamo sull'eccellenza, abbiamo importanti centri di ricerca e di alta formazione e mettiamo la nostra autonomia al servizio del Paese – ha dichiarato Pacher – Per questo vogliamo essere parte del processo innovativo nazionale e per questo poniamo a disposizione del Paese tutte e nostre esperienze, a partire dalla nostra Autonomia.»
 
Secondo Fausto Giunchiglia, presidente di Trento RISE (che ha aperto la conferenza), TechPeaks ha attratto in Trentino talenti da tutto il mondo.
«E proprio la diversità e l'interdisciplinarietà sono le chiavi per generare idee vincenti.»
 
Massimo Egidi, presidente di FBK, ha augurato buona fortuna ai giovani partecipanti del programma.
«Avete un compito entusiasmante ma anche difficile. Questo tipo di iniziativa in Italia è rarissimo, il fenomeno startup è ancora agli inizi.»
 
Paolo Collini, prorettore vicario dell'Università degli Studi di Trento, ha salutato i giovani talenti a nome della rettrice Daria de Pretis.
«Ci riconosciamo moltissimo in questa iniziativa, perché la missione dell'Università è creare le competenze e metterle a disposizione del territorio. Qui in Trentino abbiamo saputo attrarre talenti che con le loro intuizioni contribuiranno a rilanciare il nostro Paese.»
 
Al termine dell'inaugurazione Paolo Lombardi, responsabile del programma TechPeaks, è salito sul palco con i giovani talenti che hanno consegnato al presidente del Consiglio Letta e al presidente della Provincia Pacher le magliette del programma come simbolo di condivisione dei valori di innovazione e imprenditorialità.
Oggi a Trento siamo tutti TechPeakers.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande