Home | Pagine di storia | 1ª Guerra Mondiale | Centenario della Grande Guerra: il Requiem di Verdi a Redipuglia

Centenario della Grande Guerra: il Requiem di Verdi a Redipuglia

Il luogo simbolo della prima guerra mondiale ha ospitato ieri la composizione sacra di Giuseppe Verdi diretta dal maestro Riccardo Muti

image

Il luogo simbolo della prima guerra mondiale, il Sacrario di Redipuglia, ha ospitato ieri la «Messa da Requiem» di Giuseppe Verdi diretta dal maestro Riccardo Muti e dedicata alle vittime di tutte le guerre.
Un evento al quale hanno preso parte il Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, il Presidente della Repubblica di Slovenia, Borut Pahor, il Presidente della Repubblica di Croazia, Ivo Josipović e il Presidente del Consiglio federale austriaco, Georg Keuschnigg.
Ad assistere alla Messa da Requiem di Verdi dedicata alle vittime di tutte le guerre, anche il Ministro della Difesa Roberta Pinotti.
Un evento carico di significato. Davanti ai milleduecento gradini del Sacrario di Redipuglia sono stati condivisi sentimenti di pace e fratellanza, a consolidamento di una memoria comune quale monito contro le guerre.
Per l'occasione i musicisti delle nazioni coinvolte nella grande guerra si sono esibiti - sul palco allestito ai piedi del Sacrario - insieme all'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, all'European Spirit of Youth Orchestra e ai Cori provenienti dal Friuli Venezia Giulia, Lubiana, Zagabria e Budapest.
 
 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande