Home | Economia e Finanza | Cooperazione | Arcivescovile: gli studenti inventano una impresa in cooperativa

Arcivescovile: gli studenti inventano una impresa in cooperativa

Al nuovo liceo Tecnico Economico dell’Arcivescovile si sperimenta la modalità gestionale cooperativa – L’«utile» servirà per beneficienza e finanziare le gite

image

>
Si chiama «ManiunITE» l’associazione cooperativa scolastica a cui hanno dato vita i ragazzi della prima classe dell’Istituto Tecnico Economico Arcivescovile di Trento, il nuovo liceo che vede anche la collaborazione della Cooperazione Trentina.
La cooperativa si occuperà dell’organizzazione di eventi ricreativi per gli studenti, tra i quali tornei sportivi e piccole manifestazioni musicali.
A firmare l'atto costitutivo presso la sede della Cooperazione Trentina a Trento è stato il presidente Diego Schelfi, che ha incontrato il presidente della «ManiunITE» Michele Battisti e il vice Davide Maccani, accompagnati dal preside don Lamberto Agostini e dalle insegnanti Ricciarda Laurenzi e Letizia Tevini.
L'entusiasmo è forte, perché attraverso questo strumento concreto gli studenti potranno capire attraverso la sperimentazione come funziona la gestione di una cooperativa, con la definizione di un progetto, la divisione dei compiti, la assegnazione di ruoli e responsabilità e l’elezione degli organi di governo e controllo.
«Fare cooperativa, fin da giovani – ha affermato Schelfi – è un modo per prendersi a cuore il proprio futuro.» 
«Vogliamo valorizzare il nuovo percorso di studi in modo nuovo, – ha detto il preside dell’Istituto don Agostini. – la cooperazione è un patrimonio di questo Trentino che affonda le radici nel Vangelo.» 
 
La nascita di questa cooperativa scolastica avviene in un contesto particolarmente fertile. Quest’anno scolastico, infatti, è partita la prima classe dell’Istituto Tecnico Economico, indirizzo «Amministrazione, Finanza e Marketing», inaugurando così un nuovo percorso scolastico che va ad affiancare i tre licei classico, scientifico e linguistico.
Il Collegio Arcivescovile ha voluto caratterizzare in modo innovativo questo nuovo indirizzo di studio puntando su una forte partnership con il mondo della cooperazione, una realtà che non solo è parte integrante dell’economia trentina, ma veicola anche valori che ben si integrano con il progetto formativo della scuola.
A tal scopo è stato firmato un Protocollo d’intesa con la Federazione Trentina della Cooperazione che ha inaugurato un progetto quinquennale, al quale sono dedicate due ore settimanali gestite in compresenza dalla docente di diritto ed economia e dall’esperta dell’Ufficio educazione cooperativa della Federazione Marina Pancheri.
Nel corso del triennio, poi, vi sarà una vera e propria alternanza scuola-lavoro grazie alla quale gli studenti dell’Istituto tecnico economico faranno degli stage presso alcune cooperative della provincia di Trento.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni