Home | Sapori | Vino Trentino | Merano Wine Festival dedica ampio spazio a Trentodoc

Merano Wine Festival dedica ampio spazio a Trentodoc

Un'intera area con dieci case spumantistiche trentine

In occasione del Merano Wine Festival 2015 - dal 7 al 9 novembre - avrà quest’anno per la prima volta un’area dedicata all’interno del Kurhaus.
A seguito di un’attenta e misurata selezione curata dal Presidente di questa manifestazione, Helmuth Köcher, e dalla sua commissione, Trentodoc sarà presente con ben dieci case spumantistiche nella sala Pavillon des Fleurs, vicino a Union Grand Crus de Bordeaux.
Confermato anche il banco istituzionale presso la Gourmet Arena dove il pubblico potrà avere una panoramica completa delle bollicine di montagna, con la possibilità di degustare un’etichetta per ognuna delle 41 case spumantistiche associate.
Inoltre, domenica 8 novembre alle ore 10.30 si terrà una pregiata degustazione guidata dal titolo Trentodoc Bollicine di Montagna - Selezione 2002/2005 - nove campioni d'autore aperta al pubblico (a pagamento, per iscrizioni www.meranowinefestival.com), il cui introito verrà devoluto in beneficienza (Charity Wine MasterClasses).
 
Oltre a tutto questo, Trentodoc inaugurerà la serata di apertura della kermesse meranese, il 6 novembre, che riunirà nella città di Merano il meglio del vino italiano e internazionale.
E Trentodoc, sarà l’unico vino presente in sala stampa.
«Sappiamo di essere in un contesto di grande autorevolezza, garantita ogni anno da una severa selezione dei vini, – dichiara il Presidente dell’Istituto Trentodoc Enrico Zanoni. – Siamo onorati che Merano Wine Festival abbia invitato Trentodoc a partecipare a questa edizione, con una presenza così rappresentativa.
«La consideriamo un riconoscimento per il lavoro svolto nel far conoscerepl’altissima qualità delle nostre bollicine di montagna, – aggiunge Helmuth Köcher, fondatore e Presidente del Merano Wine Festival. – Ho accolto con entusiasmo la presenza di Trentodoc al Merano Wine Festival, soprattutto per l’elevata qualità e per la varietà come anche per le peculiarità del territorio e delle sue microzone, che arrivano fino a 800 metri di altitudine.
«La mineralità, il carattere e la personalità dei singoli vini sono gli artefici di un territorio che si distingue da ogni altra area vitivinicola con i propri spumanti di montagna.»
 
La selezione 2015 delle case spumantistiche del Merano Wine Festival presenti con singoli desk nell’area Trentodoc Pavillon des Fleurs e al Kurhaus:
Altemasi, Bellaveder, Cantina Aldeno, Cantina Moser, Cembra Cantina di Montagna, Cesarini Sforza Spumanti, Ferrari F.lli Lunelli, Letrari, Maso Martis, Opera Vitivinicola in Valdicembra, Pedrotti Spumanti, Pisoni F.lli, Rotari.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni