Home | Economia | Ricerca e innovazione | Premio «D2T Start Cup: «Buone idee di impresa cercansi»

Premio «D2T Start Cup: «Buone idee di impresa cercansi»

Al via la nona edizione del concorso riservato ai giovani fino a 35 anni: in palio premi per oltre 50mila euro

Sulla sua «rampa di lancio» sono decollate startup innovative che hanno fatto strada meritandosi le attenzioni del mercato: dalla barca solare ai dossi generatori di corrente elettrica, dai chiodi vegetali contro le frane al cannone che spara neve a temperature superiori allo zero.
KissMyBike ed il suo antifurto satellitare per biciclette, tra i vincitori dell’edizione 2015, si è aggiudicata un finanziamento di 100 mila euro dal programma di accelerazione Finodex, è tra le 10 startup open data più innovative d’Europa e sta gareggiando per aggiudicarsi altri 70 mila euro di investimenti comunitari.
Questo il biglietto da visita del Premio Impresa Innovazione D2T Start Cup IX edizione, la competizione organizzata da Trentino Sviluppo per scovare e selezionare le migliori idee di impresa under 35 segnalate da tutta Italia e dall’Europa ed accompagnarle fino a farle diventare una vera e propria azienda.
Per partecipare c’è tempo fino al 12 settembre. In palio tre premi da 15 mila euro ed un riconoscimento speciale da 6 mila euro, grazie alla sponsorizzazione di alcune aziende trentine delle filiere meccatronica e cleantech.
 
Il premio D2T Start Cup è promosso da Trentino Sviluppo, con i suoi due incubatori tematici Progetto Manifattura e Polo Meccatronica, in collaborazione con Hub Innovazione Trentino (HIT) e con il patrocinio della Provincia autonoma di Trento e di PNICube, l’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari e delle Business Plan Competition.
Tre le categorie in gara quest’anno: meccatronica, green e ICT applicato. Ai vincitori andrà un assegno da 15 mila euro, ma soprattutto l’accesso ad un programma mirato di tutoraggio con servizi di promozione e spazi dentro gli incubatori d’impresa.
È poi previsto un premio speciale di 6 mila euro riservato ad uno dei progetti finalisti, Un montepremi complessivo pari quindi a 51 mila euro, in gran parte coperto da quattro main sponsor - BLM Group-Adige, Veronagest, Team System, Fondazione Caritro - e dal sostegno di altre aziende locali della filiera meccatronica e green quali CMV Costruzioni Meccaniche Valentini, Fly, Tre & Partners ed Etrion.
 
«Un’iniziativa che ci ha dato particolari soddisfazioni – osserva Giovanna Flor, consigliere delegato di Trentino Sviluppo – e che a partire dal 2006, anno d’esordio, ha visto sfidarsi 215 progetti imprenditoriali, presentati da oltre 400 giovani, con il 68% dei progetti vincitori che si sono trasformati in startup.
«Con il Premio D2T – continua Flor – vogliamo promuovere la cultura d’impresa e l’innovazione nei giovani, favorendo la nascita di nuove aziende a carattere innovativo sul territorio trentino.
«Il D2T rappresenta il primo anello della filiera di servizi pensati da Trentino Sviluppo per le startup ed il valore aggiunto è dato proprio dal fatto che siamo poi in grado di seguire l’aspirante imprenditore per tutti gli anni seguenti, dalla costituzione della società fino al suo consolidamento, dallo sviluppo del prodotto allo sbocco sui mercati esteri.»
 

 
 Le regole per partecipare 
Il D2T Start Cup è un concorso tra progetti d’impresa innovativi, pensati e costruiti da giovani.
Unici requisiti richiesti avere una buona idea di impresa, un’età compresa tra i 16 e i 35 anni, l’essere almeno in due (non sono ammessi progetti proposti da singoli) e avere la cittadinanza europea oppure un regolare permesso di soggiorno rilasciato da uno degli stati membri.
È ammessa la presenza nel gruppo di un professore universitario o un ricercatore senior tutor dell’iniziativa, anche se di età superiore a 35 anni, purché non sia indicato come capogruppo.
Il concorso assegna in premio opportunità di formazione e denaro ai migliori progetti d’impresa espressi in forma di business plan e offre a tutti i partecipanti occasioni di formazione imprenditoriale e manageriale, opportunità di contatti professionali e incontri di divulgazione della cultura d’impresa.
Dà inoltre la possibilità di accedere alla finale nazionale del Premio Nazionale per l’Innovazione 2016 che si terrà l’1 e 2 dicembre a Modena e alla quale parteciperanno i vincitori delle diverse start cup regionali.
Tre le categorie nelle quali si sfideranno i progetti in concorso: meccatronica (industrial technologies, ICT applicato alla meccatronica), green (clean technologies, ICT applicato alle green technologies) e, novità di questa edizione, l’ICT applicato ad uno dei settori diversoi da quelli citati in precedenza.
Oltre al premio di 15 mila euro offerto dagli sponsor i gruppi vincitori di ciascuna delle tre categorie potranno usufruire di un periodo di affiancamento gratuito di 9 mesi presso lo Starter di Polo Meccatronica, nella Greenhouse di Progetto Manifattura (green) e presso gli spazi messi a disposizione da Hub Innovazione Trentino (Ict).
 
 Un concorso, tre fasi 
Tre le fasi da superare per aggiudicarsi la palma di migliore progetto alla «D2T Start Cup 2016».
Nella prima fase la Commissione verificherà i requisiti formali delle proposte pervenute. Gli ammessi dovranno partecipare obbligatoriamente e gratuitamente per circa 2 mesi ad un percorso di preincubazione/coaching all'interno degli spazi di coworking di Trentino Sviluppo (Greenhouse e Starter) o presso altre strutture partner di Trentino Sviluppo (HIT).
Nella seconda fase la Giuria selezionerà un massimo di 6 progetti finalisti per ciascuna delle tre categorie sulla base dei business plan presentati.
Questi parteciperanno ad una giornata di formazione d’aula il 21 ottobre 2016 col formatore di fama internazionale Augusto Coppola sulla tecnica dell’Elevator’s Pitch e la sua applicazione ad un progetto imprenditoriale.
Infine nella terza fase i progetti finalisti selezionati saranno invitati a presentare il proprio progetto con un pitch durante la giornata finale che si terrà nel mese di ottobre 2016.
Durante la giornata finale, dopo aver ascoltato e verificato ulteriormente i progetti, la Giuria stilerà la classifica definitiva e proclamerà i progetti vincitori delle tre categorie.
 
 Iscrizioni e scadenze 
Per partecipare alla nona edizione del Premio Impresa Innovazione D2T Start Cup è necessario iscriversi entro lunedì 12 settembre compilando l’apposita documentazione in formato elettronico.
La premiazione si terrà entro il prossimo mese di ottobre.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni