Home | Rubriche | Parliamone | Italia e Albania sempre più unite in campo sanitario

Italia e Albania sempre più unite in campo sanitario

Bilancio positivo dopo tre anni di attività del nuovo centro medico polifunzionale DHVGJ/MAGI BALKAN con sede a Tirana – Di Nadia Clementi

image

>
Oggi l’Italia e l’Albania sono nazioni legate da una fitta rete di relazioni istituzionali, economiche e sociali. Tale vicinanza dello stato balcanico con l’Italia e con la fede cattolica si deve storicamente a Giorgio Castriota detto Scanderbeg (1405 d.C. – 1468), condottiero e patriota albanese.
Egli fu tra le figure europee più rappresentative del XV secolo: fondatore del prodromo dell'Albania, la Lega di Lezha, unì i principati d'Albania e dell'Epiro e resistette per 25 anni ai tentativi di conquista dell'Impero ottomano.
Abile stratega, difese l'Albania, nonché l'Europa e i suoi valori morali e religiosi cristiani dall'invasione turca.
Le sue azioni gli fecero ottenere da Papa Callisto III gli appellativi di «Atleta di Cristo» e di «Difensore della Fede», ed è da sempre considerato l'eroe nazionale dell'Albania e degli albanesi nel mondo. 
 

Logo e targa inaugurale di MAGI-BALKAN.
 
Attualmente esistono due linee della famiglia Castriota Scanderbeg d'Albania, una delle quali discende da Pardo e l'altra da Achille, entrambi figli naturali del Duca Ferrante, figlio di Giovanni e nipote di Scanderbeg.
Entrambe appartengono da secoli al circolo delle famiglie della nobiltà italiana ed i suoi membri sono entrati a fare parte del Sovrano Militare Ordine di Malta attraverso prove di giustizia.
 
L’Albania si sta lentamente avvicinando a migliori standard di vita in parte comparabili a quelli europei, tuttavia, in molti settori e specialmente in quello sanitario, permangono forti ritardi strutturali a fronte di una veloce e caotica urbanizzazione del Paese. Purtroppo molte attività sanitarie sono a pagamento per i malati non potendo ancora essere garantite dal Servizio Sanitario Pubblico e fra queste ci sono le malattie genetiche.
 
Link al filmato dell'inaugurazione di MAGI-BALKAN.
 
Il 13 settembre 2014 è stato inaugurato, a Tirana in Albania, MAGI BALKAN un centro polifunzionale che ospita oltre alla associazione donatori volontari del sangue DHVGJ un laboratorio per le analisi chimico-cliniche e microbiologiche, due ambulatori specialistici ed un laboratorio di genetica medica.
La struttura è diretta dai coniugi Natale e Diana Capodicasa che, dopo avere fondato l’Organizzazione Albanese Donatori Volontari del Sangue, si sono impegnati per sopperire alla mancanza di servizi sanitari in particolar modo per le persone affette da malattie genetiche e rare. 
 

Il Console Vito Stigliani, il prof. Sandro Michelini e il dott. Matteo Bertelli.
 
Volendo ripercorrere la storia che ha portato alla nascita di MAGI BALKAN, la collaborazione fra l’associazione MAGI ONLUS fondata dal Dr. Matteo Bertelli che ha la propria sede a Rovereto, in Provincia di Trento, e l’associazione DHVGJ ha avuto inizio in occasione della V edizione delle settimane di Hippocrate, evento scientifico culturale organizzato dall’Ambasciata Italiana a Tirana nel 2007, in occasione della visita nella capitale albanese dell’allora Ministro della Salute Senatore Livia Turco.
Le due associazioni, infatti, hanno da subito trovato una forte sintonia e hanno operato per campagne di sensibilizzazione sulla donazione del sangue, di informazione su alcune malattie genetiche molto diffuse nell’area balcanica (come, ad esempio la talassemia) e, successivamente, con l’organizzazione di un congresso all’Università Cattolica di Tirana sul tema delle malattie genetiche e rare.
 

 
Per sostenere tale collaborazione ed offrire una struttura all’avanguardia per i donatori albanesi, l’Associazione MAGI ONLUS, l’Associazione Albert Schweitzer di Bolzano (che, come MAGI ONLUS si occupa di promuovere nei paesi in via di sviluppo diversi progetti sanitari) e la Cooperativa Sociale MAGI EUREGIO (che offre la diagnosi di malattie genetiche e rare) hanno unito i propri sforzi e le proprie competenze per fondare a Tirana un Centro di raccolta del sangue e di ricerca sulle malattie genetiche e rare.
Nell’anno 2015, è stata organizzata sempre in collaborazione con MAGI EUREGIO, la maratona per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle malattie genetiche e rare LA SALUTE VA DI CORSA con la partenza dalla sede di Bolzano con arrivo a Tirana.
 
Link al filmato «La salute va di corsa».
 
Il bilancio dopo tre anni di attività del nuovo centro DHVGJ/MAGI BALKAN non può che non essere positivo: molte realtà europee hanno tentato, nel corso degli ultimi vent’anni, di radicarsi nel tessuto sociale della penisola balcanica e dell’Albania in particolare ma con scarsi risultati, mentre questa esperienza innovativa ha avuto il merito di crescere in maniera significativa di anno in anno fino ad arrivare, ormai da qualche mese, ad un auto sostentamento che è un traguardo di grandissimo rilievo e, soprattutto, un esempio di come si possa fare solidarietà internazionale senza sperpero di risorse e puntando su una maturazione anche dal punto di vista economico-finanziario dei progetti di solidarietà stessi.
 

 
Per commemorare i tre anni di MAGI-Balkan è stato organizzato il congresso «MAGI BALKAN & EBTNA European Biotechnology Thematic Network Association, 1° CORSO DI GENETICA MEDICA E BIOTECNOLOGIE» il giorno sabato 23 settembre 2017 presso le sale conferenze del Tirana International Hotel, dove per i saluti istituzionali sono intervenuti il Prof. Xheladin Draçini (Preside Facoltà di Medicina, University Hospital Center Mother Teresa), la Prof.ssa Anyla Bulo (Vice-Preside Facoltà di Medicina, University Hospital Center Mother Teresa e Responsabil del Servizio Laboratori Analisi Hospital Center Mother Teresa ), e il Dr. Luigi Nidito(Vice-Presidente Confimi Industria Albania – Associazione Imprenditori Italiani in Albania), mentre al congresso, sono intervenuti in qualità di relatori, il Dr. Natale Capodicasa (Direttore MAGI BALKAN), la Prof.ssa Anila Laku Babameto (Servizio Genetista Medica, University Hospital Center Mother Teresa), il Prof. Ass. Arvin Dibra (Dipartimento di Chirurgia, Facolta di Medicina, University Hospital Center Mother Teresa), il Prof. Bruno Amato (Dipartimento di Medicina clinica e Chirurgia, Università degli Studi di Napoli Federico II), il Prof. Ettore Raul Mattassi (Responsabile Centro Angiodiplasie, Istituto Clinico Mater Domini, Castellanza VA), il Prof. Sandro Michelini (Dipartimento di Medicina Fisica e Riabilitativa, Ospedale San Giovanni Battista del Sovrano Militare Ordine dei cavalieri di Malta di Roma), il Prof. Tommaso Beccari (Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, Università degli Studi di Perugia), il Prof. Munis Dundar (Presidente del EBTNA European Biotechnology Thematic Network Association), la Prof. Ass. Ariola Bacu (Rappresentante Balcani, EBTNA European Biotechnology Thematic Network Association), e il Dr. Carlo Conversa (Ospedale Generale Regionale Francesco Miulli, Acquaviva delle Fonti BA), il tutto coordinato dal Dr. Matteo Bertelli (Presidente, MAGI GROUP).


Giovani laureati e professori del Corso di Genetica Medica e Biotecnologie a Tirana del 23 Settembre 2017 organizzato da MAGI-Group.

Al corso vi è stata la partecipazione straordinaria di Suor Enza Ferrara direttore dell’Ambulatorio «Madonnina del Grappa» di Scutari (Albania). Tale struttura è un Centro diagnostico e di follow-up di Cardiologia pediatrica e fetale. Il servizio offerto è gratuito ed include: la visita cardiologica, l’esame Elettrocardiogramma, l’esame Ecocolordopplercardiogramma, l’ECG Holter, l’ECG Prova da sforzo, la saturimetria e il dosaggio della INR.
Dal 2001 ad oggi Suor Enza ha effettuato un totale 8.980 consulenze specialistiche, di queste risultano essere positivi 1796 pazienti come portatori di Cardiopatia Congenita (CHD).
Inoltre Suor Enza ha aiutato a sottoporsi alla correzione della malformazione cardiaca: 671pazienti grazie anche alla buona collaborazione con i Centri di Cardiochirurgia di: Massa, Bologna Ospedale S. Orsola, Milano Ospedale Niguarda, Tirana Ospedale Madre Teresa, Roma Ospedale Bambin Gesù, Genova Ospedale Gaslini, Modena Hesperia Hospital, Padova, Ancona e Romania Bucarest Spitalul Monza.
 

I Professori Ospiti al Congresso.
 
Link al filmato della televisione privata albanese Report Tv.
Link alla trasmissione TV Nazionale Albanese 1ª parte.
Link alla trasmissione TV Nazionale Albanese 2ª parte.
 
Nadia Clementi - n.clementi@ladigetto.it
 
Dott. Matteo Bertelli - bertellimatteo@hotmail.com
 
Il dott. Bertelli è Medico Genetista, Presidente Magi Euregio, Bolzano
MAGI Euregio S.c.s. - Via Maso della Pieve 60/A - Pfarrhofstraße 60/A
I-39100 Bolzano/Bozen - +39.0471.25.14.77

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (1 inviato)

avatar
Bruno Amato 22/10/2017
Un bell''esempio di collaborazione internazionale, di collaborazione scientifica, di collaborazione sociale e di collaborazione cristiana che onora la regione Trentino-Alto Adige, Il Centro Magi-Euregio, ma soprattutto la figura del dott. Matteo Bertelli, sua anima e motore.
Thumbs Up Thumbs Down
0
totale: 1 | visualizzati: 1 - 1

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone