Home | Arte e Cultura | Musei | MAPS - «Musei Accessibili per le Persone Sorde» al MUSE

MAPS - «Musei Accessibili per le Persone Sorde» al MUSE

Il 27 e il 28 gennaio due giornate di formazione con quattro docenti d'eccezione

Entra nel vivo il progetto MAPS (Musei Accessibili per le Persone Sorde) e la prima tappa del viaggio che ci porterà in tutta Italia è Trento.
Il 27 e il 28 gennaio saremo al MUSE - il Museo delle Scienze in Corso del Lavoro e della Scienza - per il primo corso di formazione destinato ai giovani sordi e organizzato in collaborazione con la Sezione ENS di Trento.
Il nuovo progetto targato ENS, co-finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e supportato dalla Direzione Generale Musei del MiBACT, ha numerosi e ambiziosi obiettivi:

- realizzare un'area web che dia visibilità alle risorse museali, aree archeologiche, luoghi della cultura che abbiano realizzato percorsi accessibili alle persone sorde;
- organizzare corsi per giovani sordi su tematiche legate al patrimonio culturale e alle risorse del proprio territorio;
- creare una vetrina per iniziative dedicate all'accessibilità del patrimonio culturale;
- costituire una rete di amici e partner nel nome dell’accessibilità.

Le due giornate al MUSE rientrano nel secondo obiettivo MAPS.
Il corso di formazione può contare su 4 docenti d’eccezione: Miriam Mandosi, storica dell’arte ed esperta in pedagogia, è Consigliere Nazionale dell’ICOM da 5 anni; Carlo De Biase, professionista per l'accessibilità museale e culturale, è stato uno dei primi a svolgere il ruolo di Guida Museale in LIS; Consuelo Agnesi, architetto, è progettista e consulente in materia di accessibilità e membro CERPA Italia Onlus; Adriano Leoni, in RAI dal 1999 e attualmente Programmista Regista a RAI 2, vanta una grande esperienza in riprese in esterna per programmi culturali.
 
I docenti si alterneranno con le loro lezioni durante tutto il weekend per trasmettere ai partecipanti nozioni, linguaggio, tecniche e strategie per l’accessibilità museale, in particolare in riferimento alle persone sorde.
L’obiettivo principale del corso di formazione MAPS è stimolare i giovani sordi ad acquisire le competenze necessarie per partecipare attivamente alla vita culturale del Paese e diventare i protagonisti dell’accessibilità.
 
Il Progetto MAPS, che si svilupperà durante tutto il 2018, rientra nelle attività per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.
L'obiettivo dell'Anno è quello di incoraggiare il maggior numero di persone a scoprire e lasciarsi coinvolgere dal patrimonio culturale dell'Europa e rafforzare il senso di appartenenza a un comune spazio europeo.
Per raggiungere tale obiettivo, per far sì che il patrimonio culturale sia davvero di tutti, crediamo che l’accessibilità debba essere uno dei temi chiave dell’Anno. Con MAPS vogliamo fare la nostra parte.
 
Per restare sempre aggiornati sul progetto e seguire il nostro viaggio passo dopo passo vi invitiamo a visitare il sito dedicato: www.progettomaps.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni