Home | Rubriche | Amici a quattro zampe | I nostri amici a quattro zampe – Di Fabrizio Tucciarone

I nostri amici a quattro zampe – Di Fabrizio Tucciarone

Ecco una razza appartenente al gruppo dei segugi per antonomasia: il Beagle

image

>
La razza canina di cui parliamo oggi è il Beagle, razza appartenente al gruppo 6 dei segugi. Il Beagle è una razza piuttosto antica: già nel secolo XIII veniva menzionato come cane di maggior bellezza. In Francia è, senza dubbio, la razza canina più popolare. In Gran Bretagna, come la maggior parte delle razze da caccia, sono allevati per due scopi e in due diversi modi. Si allevano i Beagle da caccia e si allevano i Beagle da esposizione e compagnia. In Italia e in tutti Paesi affiliati alla FCI lo standard è unico. In Francia questa razza fu importata intorno al 1860 e divenne, con il passare del tempo, un cane molto ricercato per le sue doti e prestazioni nella caccia; l’Inghilterra così venne superata nella popolarità di questo tipo di cane, perché per loro non era da considerarsi un buon cane da caccia, date le sue dimensioni ridotte e la sua moderata velocità. La sua diffusione in Italia è avvenuta negli ultimi decenni, ma il suo ruolo, per la maggior parte dei casi, è solo quello di cane da compagnia.
 

 
Il Beagle si presenta come un segugio vigoroso, dalla costruzione raccolta, e dà nello stesso tempo l’impressione di qualità senza essere grossolano. La lunghezza della testa è divisa dallo stop in due parti il più uguali possibile. L’altezza al gomito è circa la metà dell’altezza al garrese.
Il Beagle è un cane di taglia media con un peso che va dagli 8 ai 14 kg. Ha grandi occhi marroni o color nocciola e orecchie lunghe, di consistenza fine, pendenti. Il corpo è robusto e compatto, con dorso diritto e muscoloso e torace ampio e profondo. Il pelo è folto, corto e resistente alle intemperie e il mantello presenta un’ampia gamma di colorazioni che sono suddivise dallo standard di razza in tricolore, unicolore, pezzato e moscettato.
 

 
Il Beagle è vivace e affettuoso, è amichevole con tutti e va d’accordo con i bambini. Purché possa godere di compagnia e di moto, è facile conviverci: assennato ed educato a casa, con scarse esigenze di mantenimento e, in genere, robusto e sano.
Cacciatore entusiasta, compagno affettuoso ed elegante cane da esposizione, il Beagle è davvero eclettico: viene anche usato in tutto il mondo come cane da fiuto, che usa il potente naso per scoprire qualsiasi cosa: droghe, bombe o perfino termiti.
È un cane ideale per una famiglia attiva. Ama farne parte e in genere è molto buono con i bambini. La tendenza a saltare e a mordere mani e vestiti durante il gioco non lo rendono adatto ai bambini troppo piccoli.
 

 
Il Beagle è più adatto a una casa in campagna, ma può essere altrettanto felice di vivere in città purché le sue esigenze di movimento vengano soddisfatte.
Come tutti i cani di razza anche il Beagle presenta alcune predisposizioni verso determinate patologie quali ipotiroidismo, stenosi polmonare, sindrome di Cushing, glaucoma, condrodistrofia e distrofia corneale.
In tutti i casi si consiglia sempre di rivolgersi al proprio veterinario.
 
Dott. Fabrizio Tucciarone - Veterinario alla TrentoVet
(Puntate precedenti)

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone