Home | Rubriche | Amici a quattro zampe | I nostri amici a quattro zampe – Di Fabrizio Tucciarone

I nostri amici a quattro zampe – Di Fabrizio Tucciarone

Il Samoiedo è un cane molto dolce e affettuoso: ama molto i bambini, è giocherellone fino a tarda età e inadatto a compiti di guardia o difesa

image

>
Oggi parliamo di una razza canina nordica molto testarda: il Samoiedo, appartenente al gruppo 5 dei cani di tipo Spitz e tipo primitivo, sezione 1 dei cani nordici da slitta.
Le sue origini remote sono nordiche, comuni a quelle degli altri cani da slitta: prende il nome dalla tribù dei Samoyuedi che lo selezionò in assoluta purezza nel grande Nord.
I loro cani però non erano bianchi, anzi il colore predominante pare fosse il nero.
Il colore bianco nasce con l’allevamento moderno della razza che iniziò parallelamente in Inghilterra e negli Stati Uniti partendo dai due cani allevati dai Samoyedi.
Dopo un periodo di incertezza, la paternità della razza fu attribuita alla Russia del Nord e alla Siberia.
 

 
Il Samoiedo è un cane di taglia media che dimostra chiaramente le sue origini nordiche con le orecchie piccole, erette e ben fornite di pelo, la coda a spazzola, il mantello fitto e denso.
Gli occhi sono scurissimi, a mandorla, profondi, con espressione viva e intelligente.
Le orecchie dritte, non troppo lunghe, leggermente arrotondate all’estremità.
Il petto è largo e profondo, il dorso di media lunghezza, largo e muscoloso.
Il pelo è diritto, ruvido, piuttosto lungo ma mai ondulato o arricciato con un sottopelo spesso, e corto.
Il colore è bianco puro, panna o bianco e biscotto.
I maschi arrivano a un’altezza di circa 57 cm al garrese, mentre le femmine sono più piccole, circa 53 cm.
 

 
Il Samoiedo è un cane molto dolce e affettuoso ma piuttosto indipendente, anche se tra i cani nordici è il più docile.
Nato come cane da slitta, è oggi usato quasi esclusivamente come cane da compagnia e da esposizione.
Ama molto i bambini, è giocherellone fino a tarda età e per niente adatto a compiti di guardia o difesa.
Il Samoiedo è testardo e poco obbediente, per questo non è un cane adatto a tutti.
Non dovrebbe mai fare una vita sedentaria perché nonostante il suo aspetto elegante è un cane rustico e atleta che deve essere allenato e tenuto in costante attività.
Infine, va ricordato che è un forte abbaiatore.
 

 
Le patologie che più frequentemente colpiscono questa razza sono la displasia dell’anca e le oculopatie ereditarie.
Per qualsiasi informazione, non esitate a contattarci. Siamo qui per questo.

Fabrizio Tucciarone
(Puntate precedenti)

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone