Home | Rubriche | Gourmet | Apericena green tra i filari di mele – Di Giuseppe Casagrande

Apericena green tra i filari di mele – Di Giuseppe Casagrande

Sabato 13 agosto la Cantina LasteRosse di Romallo propone un'esperienza tra i filari con la mela e il vino protagonisti in una nuova veste

image

Apericena green lasterosse.

Un meleto, il calar della sera, un calice di vino, dei peccaminosi finger food, un piatto caldo della tradizione contadina cucinato in diretta. Ed è subito... magia.
Ecco un modo nuovo per promuovere non solo le mele, ma anche il turismo della Val di Non. L'idea di questo primo «apericina green» è della Cantina LasteRosse di Romallo, meglio dei vulcanici proprietari: Silvia Tadiello e Pietro Pancheri.
Un evento da vivere come esperienza sensoriale in campagna tra i filari e che vede la mela e il vino protagonisti in una nuova veste. Un matrimonio d'amorosi sensi con la buona tavola e con i vini ancestrali della Val di Non.
 

Pietro Pancheri con la moglie Silvia Tadiello.

 Un evento vissuto a stretto contatto con la natura  
Sabato 13 agosto LasteRosse, azienda agricola di Romallo con annessa cantina, propone ai suoi ospiti sul calar della sera un evento tra i filari all’insegna della sostenibilità, della valorizzazione dei prodotti locali e dell’amore per il proprio territorio.
Semplici elementi che caratterizzano la filosofia e lo spirito di questa azienda agricola guidata da Silvia Tadiello e dal marito Pietro Pancheri.
 
Una proposta green nella natura che porta le persone a vivere la campagna, una campagna fatta di mele. Le mele, frutti speciali di questo territorio che negli anni hanno portato la Val di Non ad essere conosciuta in tutto il mondo come la «Valle delle mele».

Green perché l’evento è ideato, pianificato e realizzato secondo criteri eco-sostenibili in modo da minimizzare l’impatto negativo sull’ambiente.
Anche il box degustazione di questo apericena è originale nella sua presentazione e green nei materiali. Le stesse pietanze, preparate in collaborazione con aziende del territorio, vengono presentate in modalità ecologica.
 

Un evento unico nel suo genere che regala un’atmosfera magica fra i meleti.
 
 Territorialità e ospitalità: il primo apericena tra le mele in Val di Non  
Non capita certo tutti i giorni di farsi catturare dall’atmosfera naturale, ma al tempo stesso magica, di un meleto.
L’apericena green di LasteRosse si svolge al tramonto, proprio quando gli ultimi raggi di sole, infiltrandosi timidamente tra i filari lasciano spazio al cielo stellato, alla luna, all’aria fresca.
E sul calar della sera i profumi della campagna si esaltano e i suoni della natura sono di pace.
È un momento di relax da dedicare a sé stessi sorseggiando un prezioso bicchiere di vino, gustando pietanze genuine, preparate in casa. Esperienza bella. La prima in Val di Non.
 
 La magia di un ambiente bucolico al tramonto tra i meleti  
L’ospite viene portato a vivere sensazioni nuove in un ambiente bucolico, curato anche nei minimi dettagli. Un ambiente di campagna dove coccolarsi con buon cibo e buon vino.
LasteRosse vuole sensibilizzare i locali e i turisti a vivere questo frutto in modo autentico, slegato da immagini già impresse nella mente delle persone, regalando un vero momento di autenticità territoriale.
Uno degli obiettivi è riuscire a comunicare l’amore per il proprio territorio proponendo iniziative vere che valorizzino il frutto più coltivato in Val di Non, ovvero la mela.
 

 
 La mela e il vino, un matrimonio d'amorosi sensi  
Il frutto del peccato e il nettare degli Dei. La regina della Val di Non ed il vino principesco. Mele e vino Groppello.
LasteRosse è un’azienda agricola con cantina che produce mele e vino. Un connubio speciale che rende questa realtà tutta da scoprire, a partire dai suoi progetti.
La filosofia attenta nella conservazione e valorizzazione di varietà rare e antiche ha portato la Famiglia Pancheri ad essere pioniera di molti eventi in Val di Non e la nuova proposta del 2022 nasce proprio dall'unione di mela e vino.
Da un lato la mela frutto per eccellenza legato alla storia dell’uomo: frutto dell’immortalità che Ercole riesce a conquistare nel giardino degli Esperidi.
Frutto ispiratore nel momento in cui colpì Isaac Newton, che scoprì la presenza della forza gravitazionale. Frutto della tentazione che diede origine al peccato originale, ma fin dalle origini il melo è l’albero della conoscenza del Bene e del Male.
 

 
 La mela frutto protagonista della Val di Non  
Dall'altro lato il vino. Il nettare degli Dei, così definito fin dalle prime origini. Da sempre simbolo di festeggiamenti, di partecipazione, di cultura e territorialità fino ad arrivare, ai giorni nostri, a rappresentare momenti di condivisione. I vini eroici di montagna ed il Groppello, il vino rosso dell'Imperatore Franz Josef e della principessa Sissi.
E proprio dall'unione di mele e vino nasce il primo apericena tra i filari di mele, voluto in chiave green come il pensiero di questa azienda. Un evento che si svolge nel campo di mele, fra le mele, gustando dei preziosi calici di vino prodotti da Cantina LasteRosse.
 

 
 Il programma nel dettaglio e il costo della serata  
L'evento si svolgerà sabato 13 agosto dalle ore 18 alle 21 con arrivo dei partecipanti dalle 17.30. Costo dell'apericena: 35 euro a persona.
Giunti nella sede dell’azienda agricola gli ospiti riceveranno il biglietto d’ingresso per l’evento con il quale si potrà accedere direttamente e comodamente a piedi nel campo di mele, proprio a pochi metri dalla sede dell’azienda.
L'ospite sarà accolto con un calice di benvenuto e accompagnato alla postazione riservata tra i filari di mele. Ogni postazione è organizzata per ospitare 2-6 persone.
Ogni ospite riceverà il «greenbox» degustazione preparato da LasteRosse con all’interno tutti i finger food, mentre alle ore 19 verrà servito un primo piatto caldo cucinato in diretta.
Nel campo di mele sarà inoltre presente un tavolo dedicato ai vini della Cantina LasteRosse che si potranno acquistare o degustare al calice durante la serata. La musica di accompagnamento sarà di Mattia Nardin.

Giuseppe Casagrande – g.casagrande#@ladigetto.it
 
La Famiglia Panccheri ringrazia per la collaborazione la Wedding&More (Bolzano), l'artista Mattia Nardi, voce e chitarra, l'Azienda agricola Sicherhof (Romeno), il Laboratorio artigianale Mito International (Roverè della Luna) e il Pastificio «Le mani in pasta» (Cles).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande