Home | Rubriche | L'Autonomia ieri e oggi | L’autonomia del Trentino oggi – Di Mauro Marcantoni – 9

L’autonomia del Trentino oggi – Di Mauro Marcantoni – 9

La crisi della concezione «regione-centrica», la «Notte dei Fuochi»

image

Per rispondere al clima incandescente che si era creato nei rapporti politici tra le comunità italiana e tedesca, con le drammatiche ripercussioni del terrorismo sudtirolese, e prendendo atto dell’incapacità di risolvere il problema da parte delle diplomazie italiana e austriaca, la soluzione fu cercata e ottenuta coinvolgendo e responsabilizzando pienamente le più qualificate rappresentanze politiche dell’Alto Adige e del Trentino.
 
La notte tra l’11 e il 12 giugno 1961 le fiamme avvolsero l’Alto Adige.
Il bilancio finale fu di almeno una cinquantina di attentati, con 37 tralicci abbattuti e ingentissimi danni materiali. Il messaggio era chiaro: non c’era spazio per una soluzione pacifica della vertenza tra Austria e Italia.
Nella prima metà di luglio si verificò una nuova grande offensiva, questa volta non solo in Trentino, ma anche nella provincia di Verona e nell’alta Lombardia.
Alla metà di luglio i carabinieri riuscirono a portare a compimento una grande operazione di polizia, che sarebbe stata poi ricordata come la “grande retata”.
Dalle indagini emerse che i terroristi erano stati addestrati in una scuola di sabotaggio appositamente allestita a Innsbruck.
 
Vennero arrestati, tra gli altri, il Segretario generale della Volkspartei Hans Stanek, una decina di membri dell’esecutivo della Volkspartei e numerosi appartenenti agli Schützen,
ufficiali e soldati semplici. Nel corso delle perquisizioni, vennero ritrovati oltre due tonnellate di esplosivi, alcuni chilometri di miccia, migliaia di detonatori, congegni a orologeria, munizioni e armi di vario tipo.
Per l’organizzazione terroristica fu un colpo durissimo. Dopo oltre un mese di stato di allarme, gli attentati registrarono una fase di sospensione, anche se era sempre più urgente trovare una soluzione politica alla questione sudtirolese.

Rielaborazione giornalistica dei contenuti del volume di Mauro Marcantoni STORIA, della Collana Abitare l’Autonomia - IASA Edizioni, Trento.
Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni