Home | Rubriche | L'Autonomia ieri e oggi | L’autonomia del Trentino oggi – Di Mauro Marcantoni – 34

L’autonomia del Trentino oggi – Di Mauro Marcantoni – 34

L’autonomia speciale sotto assedio (primo decennio anni Duemila) – La riforma costituzionale del 2001

image

L’attacco concentrico da parte dello Stato e delle Regioni ordinarie alla specialità della Regione Trentino-Alto Adige e alle sue dotazioni finanziarie, con la conseguente necessità di far fronte comune, unitamente alla consapevolezza che un numero crescente di problematiche di autogoverno non possono essere «recintate» nei confini provinciali, hanno riaperto e progressivamente rinforzato il dialogo tra le autonomie trentina e sudtirolese.
La speciale autonomia del Trentino-Alto Adige è stata sottoposta, nei primi anni Duemila, a mutamenti di assetto e di contenuto sempre più accentuati, che hanno finito con il modificare la sua stessa natura e la sua collocazione nel quadro nazionale. 
 
Già nel decennio precedente, quindi prima delle modifiche costituzionali del 2001, a livello nazionale era stato approvato un insieme di riforme, che aveva trasformato radicalmente il sistema delle autonomie.
È sufficiente ricordare la legge n. 81/1993 sull’elezione diretta dei sindaci e dei Presidenti delle Province; la legge delega n. 421/1993 che ha avviato il processo di ammodernamento degli apparati pubblici in termini di efficienza e di distinzione dei compiti tra politica e burocrazia; la legge n. 43/1995 che ha introdotto un nuovo sistema elettorale per le Regioni ordinarie, il trasferimento di competenze dallo Stato alle Regioni e le modifiche organizzative previste dalle leggi Bassanini.
 
Nel 1999 si registra la prima modifica della Costituzione ad opera della legge costituzionale n. 1 che ha regolato l’autonomia statutaria delle Regioni ordinarie e l’elezione diretta del Presidente della Giunta regionale.
Le innovazioni introdotte dal provvedimento sono state recepite ed estese alle Regioni a Statuto speciale dalla legge costituzionale n. 2/2001, che ha, tra l’altro, riformato lo Statuto della Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol, affidando alle due Province autonome le competenze sui sistemi elettorali e sulla forma di governo.

Rielaborazione giornalistica dei contenuti del volume di Mauro Marcantoni STORIA, della Collana Abitare l’Autonomia - IASA Edizioni, Trento.
Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni