Home | Rubriche | Orto e giardino | Piante succulente e semi succulente – Di Davide Brugna

Piante succulente e semi succulente – Di Davide Brugna

Parliamo di piante che non ci chiedono acqua tutti i giorni: delosperme e euforbie

image

Delosperma.
 
Non so se solo io me ne sono accorto, ma mi sembra che la temperatura si sia finalmente alzata, oramai siamo alle porte dell'estate e il problema acqua per le nostre piante si fa molto serio.
Per oggi vediamo che piante fiorite possiamo utilizzare se non abbiamo la possibilità di fornire ogni giorno dell'acqua.
Prima di cominciare, vi devo ricordare che qualsiasi pianta in vaso abbiate comprato durante la primavera, che sia una Rosa, un'Ortensia, un Faggio o qualsiasi altro genere, durante il periodo estivo andrà annaffiato molto molto e ripeto molto abbondantemente, soprattutto se in terra pieno!
Se la nostra pianta si trova in vaso è molto più facile capire il grado di umidità del terreno dal peso della vasca e guardando lo stato del terreno, non facciamoci ingannare dal terreno in superficie, sentiamo l'umidità al di sotto del primo strato.
 
Torniamo a noi, che piante poter utilizzare se non possiamo dare acqua tutti i giorni?
Una delle mie preferite è il Delosperma, pianta perenne che riesce a resistere benissimo al caldo quanto al freddo.
Di origine Sudafricana, negli ultimi anni ha trovato grande spazio dapprima nei nostri giardini rocciosi per poi addirittura passare ad essere utilizzato nelle fioriere; questo anche grazie alla sua abbondante fioritura che comincia nel mese di maggio per perpetrarsi fino a fine estate.
 
Questa pianta è una succulenta tappezzante e si trovano perfettamente a suo agio su terreni secchi o rocciosi, la sua esigenza in fatto di terreno e acqua è davvero limitata, pensare che possono crescere anche in piccoli anfratti tra e rocce.
Il fiore è una margherita dal diametro massimo di 4 centimetri ed ha la peculiarità di aprirsi la mattina e chiudersi al calar del sole.
Come consigli sulla sua coltivazione possiamo dire che va esposto chiaramente in pieno sole, evitare il ristagno e quindi irrigare ogni 3\4 giorni e concimare ogni 15 giorni per aver una fioritura abbondante.
 


 
Prendendo in considerazione piante più alte, troviamo l'Euphorbia milii, chiamata anche Corona di Cristo e Spina di Cristo.
Questa è una pianta semisucculenta visto che ha un solo fusto carnoso, le foglie sono moltissime dal colore verde acceso.
Produce fiori gialli piccolissimi, ma quello che ci interessa sono le brattee rosse o bianche o rosa che si sviluppano all'estremità di ogni piccolo rametto.
Questi fiori verranno prodotti dalla pianta per tutto il periodo estivo, l'unica accortezza è quella di togliere i fiori sfioriti. Quando toglierete i fiori, ci sarà una perdita di lattice, non preoccupatevi, è normale!
 
Solitamente per avere una fioritura prolungata e una pianta che possa crescere bene, bisogna rinvasare la nostra Euphorbia in un vaso leggermente più grande senza però esagerare utilizzando sempre del terriccio di buona qualità!
Questa pianta ha un’ottima resistenza al secco, ma per questo non significa che si possa lasciar senza acqua per settimane… Almeno una volta ogni 4/5 giorni in estate bisogna annaffiarla abbondantemente.
Non tollera il freddo, quindi da novembre in poi bisogna rincasarla.
Prossima settimana parleremo di altre due piante per chi spesso e volentieri dimentica di dar da bere alle piante.
 
Come sempre scegliete la qualità dei floricoltori trentini (AFLOVIT), la lista dei vivai e garden associati è disponibile su internet.

Buon lavoro, Brugna dott. Davide
d.brugna@ladigetto.it

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni