Home | Rubriche | Una finestra su Rovereto | Lions Club San Marco Rovereto: ad Ala visite oftalmiche gratuite

Lions Club San Marco Rovereto: ad Ala visite oftalmiche gratuite

Fatte ben 48 visite: 31 femmine (64%) e 17 maschi (36%), con un'età media di 54.5

image

>
Si è concluso quest'ultimo sabato 11 giugno ad Ala il prezioso importante tour delle visite oftalmiche, organizzate dai vari Lions Club della zona.
Nel capoluogo della Bassa Vallagarina sono stati i Soci del Lions Club Rovereto San Marco, accompagnati dal Presidente Marco Sartori, a predisporre la logistica e ad assistere per l'intera giornata il medico oculista dr. Luciano Ferrari e l'ottico specializzato Ezio Soppa.
Sono state fatte ben 48 visite, 31 femmine (64%) e 17 maschi (36%), con un'età media di 54.5 (età minima 8 anni e massima 82). Su 48 persone sono stati riscontrati 12 casi di patologia oculare (25%), mentre sono stati 36 le persone sane dal punto di vista oculare.
Un dato migliore e diverso dalle altre quattro giornate, legato anche al fatto che l'età media delle persone visitate ad Ala era più bassa, con riscontro percentuale di patologie attese più basso.
 
Nei 12 casi con patologia oculare sono state trovate 6 cataratte (50%), di cui una evoluta e, quindi, da intervento e 5 iniziali; 2 casi di degenerazione retinica senile (17%); 1 caso di congiuntivite allergica (8,3%); 1 caso di importante esito di trauma oculare (8,3%); 1 caso di degenerazione della cornea (Cheratocono) (8,3%); 1 caso di sospetto glaucoma (8,3%), quest'ultimo inviato in ospedale per ulteriori accertamenti. A proposito di glaucoma, scopo principale delle visite dei Lions, sono stati riscontrati 6 casi di familiarità per glaucoma, ma fortunatamente i pazienti non presentavano i segni di questa malattia oculare.

Con l’uscita ad Ala si è quindi chiuso il giro delle cinque giornate che i cinque Lions Club, ovvero l’Host, il San Marco e il Fortunato Depero di Rovereto, il Club di Arco e Riva del Garda e quello di Tione e delle Valli Giudicarie e Rendena hanno proficuamente trascorso rispettivamente a Villalagarina, a Terragnolo, a Pieve di Ledro, a Bondo e infine ad Ala.
In totale sono state eseguite oltre 200 visite, più le 41 compiute durante il Lions Day di Trento del 30 aprile scorso.
 
Tutti i Soci Lions del Trentino desiderano ringraziare sinceramente il dr. Luciano Ferrari per lo straordinario impegno profuso e l'altissima professionalità messa gratuitamente a disposizione delle diverse nostre comunità. Accanto a lui un altro sentito grazie alla generosa disponibilità dell’ottico Ezio Soppa, anch'egli presente in tutte le giornate dedicate al controllo degli occhi, mettendo anche a disposizione l'indispensabile camper attrezzato.
Un grazie pure a Marco Gasperotti, che ha collaborato validamente in due giornate.
Il controllo della vista, uno degli storici service che i Lions eseguono in tutto il mondo e che, ovunque e sempre, è stato molto apprezzato dalle persone.
Appuntamento, con il medesimo impegno, al 2023.

Paolo Farinati


Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande