Home | Rubriche | Una finestra su Rovereto | 35° Torneo Internazionale «Città della Pace» di Rovereto

35° Torneo Internazionale «Città della Pace» di Rovereto

Si svolgerà nella Città della Quercia e su vari campi della Vallagarina il prossimo fine settimana di Pasqua 7, 8 e 9 aprile

image

>
Sì è svolta presso la magnifica sala conferenze di Palazzo del Bene a Rovereto, sede della Fondazione Caritro, la conferenza stampa di presentazione del 35° Torneo Internazionale Città della Pace, che si svolgerà nella Città della Quercia e su vari campi della Vallagarina il prossimo fine settimana di Pasqua 7, 8 e 9 aprile.
Quattro le discipline sportive presenti: calcio, basket, pallanuoto e palla-tamburello.
Oltre 2.000 i giovani presenti, con il ritorno di una squadra del Giappone e per la prima volta persino dall'India.
E poi giovani atleti provenienti dalla Germania, dalla Svizzera, dall'Austria, dalla Polonia, dall'Albania, dal Kuwait e naturalmente dall'Italia.
 
Il Comitato Organizzatore, presieduto con grandi capacità ed enorme passione da Cristian Sala, accanto alle necessarie preziose professionalità date da decine di volontari, può contare sul Progetto Junior Team composto da oltre 150 giovani studenti degli Istituti superiori della città, che avranno il compito di accogliere, accompagnare, soddisfare in ogni loro esigenza le molte squadre presenti. In più dovranno gestire i molti eventi collaterali al Torneo.
Le partite in programma delle quattro discipline saranno ben 250.
 

 
Grande novità di quest'anno sarà il Villaggio dello Sport, aperto e attivo con molte iniziative fin da giovedì sera 6 aprile nello Spazio Urbano della centralissima via Roma : musica, presenze di grandi campioni, la Serata Azzurra di giovedì, la Serata Multicolore di sabato, la Basket Arena e molte altre sorprese.
Sabato mattina dalle ore 10 alla Campana dei Caduti sul Colle di Miravalle si terrà la suggestiva Cerimonia di Apertura del Torneo, a cui seguirà la coloratissima e sempre allegria sfilata di tutte le squadre per le vie del centro di Rovereto, che si concluderà sotto la maestosa cupola del MART.
 
La cerimonia di chiusura sarà invece domenica sera 9 aprile allo Stadio Quercia con il sempre atteso ed emozionante spettacolo dei fuochi d'artificio.
Nel corso della conferenza stampa il Presidente Cristian Sala ha espresso con visibile emozione la sua soddisfazione per la positiva organizzazione sin qui condotta e la sua più sincera gratitudine per le molte decine di volontari, giovani e meno giovani, che per mesi si sono impegnati per questo meraviglioso Torneo.
 
Anche dal Presidente della Giunta provinciale di Trento Maurizio Fugatti e dal Sindaco di Rovereto Francesco Valduga sono giunte parole di ammirazione e di ringraziamento per come è stata preparata in ogni dettaglio questa 35° edizione del Torneo della Pace di Rovereto.

 

Presenti pure il Presidente Elio Grigoletto e il suo Vice Paolo Farinati della Sezione di Rovereto dell'UNVS, Unione Nazionale Veterani dello Sport, che sabato mattina alla cerimonia presso la Campana dei Caduti, porteranno due grandi atleti roveretani quali Annalisa Debiasi, sette volte Campionessa italiana nella lotta, e Gianluca Grigoletto, azzurro dello sci e vincitore di varie gare mondiali e italiane, a testimoniare la forza e la capacità dello sport nel diffondere e nel salvaguardare la Pace, sempre e ovunque.
 
La manifestazione beneficia del Patrocinio e del sostegno dei principali enti pubblici ( Regione Trentino Alto Adige Sudtirol, PAT, Comune di Rovereto, Comunità di Valle della Vallagarina) e poi del CONI del Trentino, dell'APT di Rovereto, Vallagarina e Monte Baldo e del Consorzio Rovereto InCentro.
Importante la collaborazione con lo sponsor tecnico Eyesportwear.
Molti gli sponsor privati quali Gruppo Dolomiti Energia, Assicurazioni Generali, CONAD, Cassa Rurale Alto Garda e Rovereto, Wegher, Calliari Fiori, Kiboco, Tipografia Moschini, Pizzeria Le Fucine, Ristorante Il Doge, JOG, Gastromania e Engel & Volkers.

In sintesi, un grandissimo gioco di squadra, un'esclusiva mondiale Festa dello Sport per diffondere tra i giovani e i giovanissimi l'amicizia, il fair - play, il piacere dell'incontro, il valore universale della Pace.
E Rovereto e la Vallagarina da ben 35 anni ne sono ammirate protagoniste.

Paolo Farinati


Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande