Home | Sapori | Con il Puzzone di Moena Dop è sempre Festival

Con il Puzzone di Moena Dop è sempre Festival

Dal 17 al 19 settembre, in Val di Fassa lo si celebra con degustazioni, trekking e tour

image

 
Un week end tutto da gustare. Torna, dal 17 al 19 settembre a Moena, il «Festival del Puzzone di Moena Dop» che celebra il famoso formaggio dal nome buffo e dal sapore intenso quanto amabile.
Il programma, come sempre, è ricco di attività (nel rispetto delle normative per la tutela della salute) che soddisfano non solo i buongustai, ma anche chi ama fare attività all’aperto, proprio nel mese di settembre che con le sue luci e i suoi colori esalta i panorami dolomitici.
Così, si comincia venerdì 17 settembre (ore 10) con «Maso Tour», una cheese experience con visita alla stalla, lavorazione del formaggio e degustazione all’agritur El Mas, si prosegue (ore 16) con «Mastro Burraio», il laboratorio per grandi e piccini, e si termina (ore 17.30-20) in Piaz de Ramon con «Aperitivo itinerante»: 3 tappe in cui i finger food a chilometro zero incontrano i prodotti del Consorzio Vini del Trentino. Lungo il percorso ci sono pure i «Zeghes da Zacàn», giochi di una volta dedicati ai più piccoli.
 
Sabato 18 settembre è il giorno dell’apprezzato «Trekking del Puzzone di Moena Dop». Si tratta di un’escursione guidata (partenza dal centro di Moena ore 8.30 e rientro verso le 15.30) con colazione all’Agritur El Mas, pranzo con un intrattenimento teatrale a Malga Roncac e golosa merenda del Caseificio di Predazzo e Moena.
Nel pomeriggio (ore 16.30) nel centrale Bar Stella è la volta di «Puzzone & More», degustazione sensoriale con l’esperto Onaf Francesco Gubert, mentre per i bambini (ore 16.30) c’è il laboratorio «Le formiche casare» con Fabio Vettori, quindi (ore 17.30) la gara di mungitura con le «mucche didattiche», mentre la chiusura di giornata (ore 17.30-20) è affidata all’«Aperitivo a tutta birra» con il mix di finger food e di birra fassana «Rampeèr».
 
Gran finale domenica 19 settembre con «Puzzone e-bike tour» (ore 8.30-12.30), escursione guidata sui pedali alla scoperta delle frazioni di Moena con un brunch tra i prati di Malga Peniola. Invece in piazza a Monea (ore 10) è in scena «Storie di latte», una colazione narrata dai «Bordiguez», nonno Bepi Bordiga e il nipote Daniel casari del Puzzone da generazioni, mentre in contemporanea si svolge il laboratorio per bambini «Piccoli casari crescono». All’ora di pranzo (ore 12 in poi) «A Tavola con il Puzzone di Monea Dop»: i ristoranti del paese che aderiscono all’iniziativa propongono piatti gourmet ma anche ricette semplici a base di Puzzone. Il weekend all’insegna del formaggio si conclude, quindi, in allegria con «Latte e Tabià» (ore 14.30), un gioco itinerante tra i vicoli e gli antichi fienili di Moena.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni