Home | Sapori | Sagra della Polenta, due weekend a San Donato Milanese

Sagra della Polenta, due weekend a San Donato Milanese

Per l’occasione sarà allestita una tensostruttura da 1.300 mq con panche e tavoli. Saranno presenti bancarelle e un luna park composto da diverse giostre

image

>
È tempo di festa e di ottimi piatti caldi a San Donato Milanese (Milano). Piazza della Pieve ospiterà due weekend (27/28/29 gennaio e 3/4/5 febbraio) all’insegna del cibo genuino e del divertimento con l’avvento della Sagra della Polenta e l’allestimento di mercatini e giostre.
Dopo il successo di novembre a Melegnano e quello degli anni passati a Vizzolo Predabissi, i polentieri di Storo faranno tappa a San Donato a cavallo tra i due mesi invernali per deliziare i palati degli avventori con le loro ricette consolidate.
 

 
Sarà la farina gialla di Storo (qualità pregiata trentina) a farla da padrona: tra i piatti tipici proposti la carbonera, con burro di malga, spressa di malga stagionata, spressa di malga tenera, Trentingrana, pasta di salame, vino e pepe, e una decina di altri abbinamenti tradizionali, che includono cinghiale, brasato, cavalina, cotechino, raspadura, salsiccia, gorgonzola e funghi.
Oltre a queste specialità a base di polenta, il menù presenterà anche alternative, come taglieri di salumi nostrani, contorni vari, snack, dolci, caldarroste, bibite, amari, grappe e una selezione di vini (barbera, bonarda, riesling, pinot e rosé).
 

 
«La Sagra della Polenta consentirà agli appassionati di rifocillarsi - racconta Alessandro Fico, presidente dell’associazione organizzatrice Musika Viva - e rivivere le emozioni della tradizione, grazie ai grandi paioli di rame in cui avverrà la lenta cottura della farina di mais ad opera degli esperti polentieri di Storo».
Un’occasione per degustare le prelibatezze ma anche per condividere, con amici o familiari, momenti di svago.
Nello spazio adiacente alla tensostruttura dove si pranza e cena (1.300 mq coperti, con panche e tavoli di legno in grado di ospitare oltre 2mila persone), ci si potrà intrattenere tra le bancarelle di hobbisti, creativi, artigiani e pittori, e al luna park, composto da diverse giostre, ad esempio il «calcinculo», la «pesca dei cigni» e lo «scivolo gonfiabile».
 

 
È consigliata la prenotazione sia per il pranzo che la cena di venerdì, sabato e domenica, chiamando il numero 389.02.65.550 o compilando l’apposito form sul sito web www.sagrapolenta.it.
È attivo anche il servizio d’asporto per chi non volesse o non potesse recarsi in loco, ma desidera assaggiare i piatti preparati dai polentieri di Storo (in questo caso le porzioni verranno servite in una comoda vaschetta resistente alle alte temperature).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande