Home | Sapori | Vino Trentino | È il momento di muoversi «Alla scoperta del Teroldego»

È il momento di muoversi «Alla scoperta del Teroldego»

Tre giorni per degustare 36 etichette del principe dei vini trentini, che festeggia i 50 anni di DOC

Masterclass, incontri con i produttori, momenti di approfondimento e abbinamenti gastronomici a cura dei ristoratori del territorio, accompagnati da una variegata proposta musicale e dalla mostra di arte di Maurizio Boschini e Daniele Calovi.
Inaugurata ieri a Palazzo Martini di Mezzocorona la XXX edizione della mostra Alla scoperta del Teroldego, organizzata dalla Pro Loco di Mezzocorona con il supporto di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell'ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest.
Presenti alla cerimonia, tra gli altri, il Consigliere Regionale Lorenzo Ossana, l’Assessore Provinciale Giulia Zanotelli e il Sindaco di Mezzocorona Mattia Hauser, raggiunti nel corso della serata anche dal Presidente della Provincia Maurizio Fugatti.
 
In particolare, l’Assessore Giulia Zanotelli ha sottolineato l’importanza di questa manifestazione, che mette al centro uno dei vini autoctoni più identitari del territorio, sottolineando come la Giunta stia facendo un percorso molto importante in termini di valorizzazione delle produzioni agroalimentari.
Una scelta sostenuta dai numeri costantemente in crescita del settore, grazie anche al fenomeno dell’enoturismo.
«Il Trentino – ha ricordato – è piccolo ma molto forte per numero di eccellenze e rigidità dei disciplinari di produzione che assicurano qualità, come dimostrano anche i recenti premi del mondo vitivinicolo.
«Risultati che vanno sicuramente ricondotti al grande lavoro di aziende, agricoltori, cantine, territorio e tutti gli attori del comparto.»
 
L’Assessore ha inoltre aggiunto come proprio nella giornata di ieri la Giunta abbia approvato un bando destinato alle aziende del settore che hanno sofferto in maniera forte la crisi generata dal Covid e orientato alla riqualificazione delle strutture proprio in ottica di sostegno all’enoturismo.
In conclusione ha ricordato infine che a breve si aprirà anche un nuovo regolamento sul tema con il fine di rafforzare il connubio tra agricoltura e turismo, che vedrà il coinvolgimento attivo di tanti soggetti tra cui le Strade del Vino e dei Sapori del Trentino affinché tutti abbiano un ruolo definito e centrale.
Il Sindaco Mattia Hauser ha nuovamente espresso i ringraziamenti alla Pro Loco di Mezzocorona, e al suo Presidente Daniele Postal, per aver raccolto l’importante eredità di Ingrid Permer e lavorato per portare avanti la tradizione e farla crescere, nonostante le difficoltà del periodo, rilanciando al contempo un invito alla Cassa Rurale per valutare la possibilità di prestare Palazzo Martini per allestire una mostra permanente sul Teroldego Rotaliano, visitabile durante tutto il corso dell’anno.
 
In degustazione presso il wine bar gestito da sommelier AIS, 36 etichette di Teroldego, tra versioni classiche, rosati, riserve e selezioni. Possibilità inoltre di incontrare i produttori del territorio e di degustare grappa artigianale trentina e relativi cocktail del noto bartender Leonardo Veronesi.
Sabato 18 settembre si potrà inoltre cenare grazie alla collaborazione con lo chef Andrea Rossi di Locanda Camorz, e si esibiranno i Soul Generation XZ.
Alle 20.30 la Biblioteca di Mezzocorona presenterà la biografia romanzata dell’artista Maurizio Boscheri «Le parole non servono - Il mondo incantato di Maurizio Boscheri», protagonista della mostra Beauty of the beasts, sviluppata in collaborazione con l’artista locale Daniele Calovi e visitabile ogni giorno.
 
Domenica 19 settembre la corte sarà aperta sin dalle ore 10.00, con winebar. Alle ore 10.30, in particolare, è in programma un aperitivo di Teroldego Rosato, mentre dalle 12.00. Alle 16.30 il noto sommelier AIS Roberto Anesi, coinvolto dai TeRoldeGO Evolution, proporrà la Masterclass «Terreni alluvionali a confronto», mentre alle 19.00 l’approfondimento sarà a cura della Fondazione E. Mach - Istituto Agrario San Michele all’Adige, che proporrà l’incontro «Un autoctono di successo valorizzato da un territorio vocato», condotto da Luciano Groff (entrambe le masterclass hanno un costo di 20 euro).
Alle 17.00 ritorna il cocktail bar di Leonardo Veronesi e il Personal Tasting con ANAG Trentino Alto Adige, mentre l’intrattenimento musicale sarà affidato al Real Folk Blues Duo.
Per chi lo vorrà, inoltre, dalle 14.00 alle 18.00, si potrà partecipare alle visite guidate di Palazzo Martini, alla scoperta di pitture ad olio, affreschi, arredi, boiserie e stufe in maiolica presenti nelle sale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande