Home | Sapori | Vino Trentino | Il Müller Thurgau festeggia con 82 etichette

Il Müller Thurgau festeggia con 82 etichette

Grande successo per la 19ª edizione del Concorso Internazionale

image

>
Dopo il panel di degustazione svolto lo scorso 17 giugno, c’è grande attesa per l’annuncio dei vincitori del prestigioso Concorso, che quest’anno ha registrato un vero e proprio boom di iscrizioni dall’Italia e dall’estero, confermandosi un appuntamento autorevole.
L’appuntamento è per il prossimo 1° luglio, come sempre nell’ambito della rassegna Müller Thurgau: Vino di Montagna, giunta quest’anno alla XXXV edizione.
Si respira aria di festa attorno al Müller Thürgau: il Concorso Internazionale, organizzato dal Comitato Mostra Valle di Cembra per celebrare il popolare vitigno, quest’anno vede la partecipazione di ben 82 etichette: oltre il 20% in più rispetto alla media degli ultimi anni.
Un successo a tutto tondo, che conferma il ritrovato entusiasmo da parte delle aziende e rappresenta un giusto riconoscimento dell’opera di qualificazione svolta in questi anni dalla competizione enologica, giunta quest’anno alla 19ª edizione.
 
A conferma dell’autorevolezza dell’appuntamento, va sottolineata la forte adesione da parte di aziende vinicole straniere.
Quest’anno i Müller Thurgau iscritti dall’estero, infatti, rappresentano il 30% del totale vini in concorso: 26 etichette, di cui 18 tedesche, 4 svizzere e 4 dalla Repubblica ceca.
Per giudicare gli 82 vini iscritti al Concorso Internazionale, venerdì 17 giugno scorso nel comune di Cembra Lisignago si è riunito un panel di degustazione composto da 18 tecnici tra giornalisti di settore, sommelier delle diverse associazioni di riferimento ed enologi.
Suddivisi in tre commissioni di assaggio, i giudici hanno effettuato test alla cieca per analizzare ogni etichetta attraverso quattro step: vista, olfatto, gusto e gusto-olfatto.
Eliminati il giudizio più basso e il più alto, è stata infine determinata la media che ha decretato il voto finale e l’assegnazione dei riconoscimenti.
 
In palio, la Medaglia d’Argento, per chi avrà ottenuto un punteggio tra 80 e 84,99; la Medaglia d’Oro, per la fascia 85-89, 99 punti, o la Gran Medaglia d’Oro, assegnata sopra quota 90 punti, sempre nel limite del 30% dei premiati sul totale partecipanti, come da regolamento.
Come sempre, a ospitare la cerimonia di premiazione, il prossimo 1° luglio, sarà la XXXV edizione della Rassegna Müller Thurgau: Vino di Montagna, organizzata con il supporto di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, nell’ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest. A presentare la serata, con inizio alle 20.30, quest’anno sarà il team di Cantina Social-Digital Wine Informers, una delle prime realtà a cogliere la potenzialità della comunicazione del vino sui social media.
 
Una nuova occasione per accendere i riflettori su un vitigno storicamente «di casa» in Val di Cembra, dove occupa il 40% della superficie vitata, tra vigneti terrazzati sorretti dai famosi muretti a secco patrimonio dell’Unesco, ma presente in diverse zone d’Italia e all’estero, non solo in Europa.
Un vino molto versatile anche negli abbinamenti a tavola, come dimostrerà la cerimonia di premiazione, dove le batterie di Müller Thurgau in degustazione saranno abbinate a speciali finger food, e l’inedito format «Il giro del mondo in 80 Müller», che quest’anno ospiterà la cucina giapponese interpretata da Mime Kataniwa, concorrente di MasterChef Italia 11.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande