Home | Sapori | Vino Trentino | Avio, complimenti del Comune per i successi della Cantina sociale

Avio, complimenti del Comune per i successi della Cantina sociale

«Un premio all'eccellenza dei prodotti ma anche alla bellezza del nostro paesaggio dove i vigneti ne rappresentano l'elemento caratterizzante.»

image

Nelle foto Il Sindaco Ivano Fracchetti e il Presidente della Cantina di Avio Lorenzo Libera.
 
«Un magnifico risultato che premia l'impegno dei soci e dei vertici della Cantina sociale di Avio.
«Un successo che è motivo di orgoglio per tutto il territorio che rappresento, a testimonianza della cura e dell'attenzione che gli agricoltori ripongono nella coltivazione della vite.
«Un premio all'eccellenza dei prodotti ma anche alla bellezza del nostro paesaggio dove i vigneti ne rappresentano l'elemento caratterizzante.»
Questo il commento del sindaco di Avio Ivano Fracchetti al quale è stato assegnato, al pari della Cantina sociale di Avio, il diploma con la Gran medaglia d'oro per il vino Vendemmia tardiva 2018, il massimo riconoscimento previsto dal Concorso enologico internazionale Città del Vino, l'unico concorso che oltre a premiare vini e cantine prima i sindaci che sostengono il territorio.
Ma la cerimonia, che quest'anno si è tenuta a Grugliasco alla facoltà di agraria dell'Università di Torino, ha riservato un'altra sorpresa per Avio con la medaglia d'argento per il Sarnis Rosé Trentodoc sempre della Cantina sociale.
 
«Davvero un grande risultato per un territorio vocato alla viticoltura di qualità: a nome dell'amministrazione comunale vorrei esprimere tutta la nostra gratitudine a tutti i protagonisti di questo successo», – ha ribadito Fracchetti.
«Un successo inaspettato che – tiene a precisare il direttore generale della Cantina sociale di Avio Matteo Mattei – rappresenta un importante risultato del lavoro svolto dapprima dai soci in campagna e quindi dalla struttura con l'agronomo, l'enologo ed i cantieri nel processo di vinificazione.
«La mentalità sta cambiando e i nostri agricoltori stanno attuando tutte quelle pratiche necessarie per arrivare ad un'ottima qualità delle uve e di conseguenza del vino.
«Passione e professionalità sono gli elementi che ci premiano e ci consentono di conquistare spazi importanti sul mercato.»
 

 
E per fare in modo che i soci si sentano davvero i protagonisti di un premio così prestigioso nel corso di «Uva e dintorni» ad Avio nel primo week end di settembre verrà organizzato un piccolo evento speciale.
Se la Cantina di Avio è stata l'unica in Trentino ad aggiudicarsi una Gran medaglia d'oro, altri produttori trentini hanno ottenuto risultati di grande livello nella competizione tra centinaia di vini conquistando un totale di 18 medaglie d'oro e 5 di argento che verranno consegnate nel corso di una cerimonia all'Enoteca provinciale in concomitanza con il concorso riservato alle grappe.
 
Un plauso per i risultati del Trentino arriva dal Presidente nazionale degli ambasciatori delle Città del Vino Carlo Rossi, presente a Torino con Igor Delaiti, consigliere comunale di Aldeno delegato nell'associazione Città del Vino per la categoria «Mondo Merlot».
«Avio ha lavorato benissimo, così come altre realtà locali. Mi sarebbe piaciuto vedere una maggior partecipazione di cantine – puntualizza Rossi – con alcuni Comuni storici, dalla Val di Cembra con il Müller e la Rotaliana con il Teroldego.
«Dovrebbe essere un onore anche dei sindaci essere presenti a questo Concorso internazionale che valorizza non solo vini ma anche l'ambiente e il territorio che lo produce nelle sue diverse espressioni.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande