Home | Sapori | Vino Trentino | L’Azienda vinicola Endrizzi racconta i suoi vini anche da remoto

L’Azienda vinicola Endrizzi racconta i suoi vini anche da remoto

Un QR-code nella retroetichetta consente di accedere a informazioni dettagliate del vino anche con un semplice smartphone

La storica azienda Endrizzi di San Michele all'Adige in Trentino, tra le più amate aziende italiane in Germania, ha appena riscosso un grande consenso di pubblico e clienti a ProWein presentando le sue bottiglie vestite dal QR-Code (Quick Response Code), una soluzione certamente all'avanguardia per la comunicazione dell'identità di marchio e prodotto.

«Abbiamo adottato il Qr-code - spiega Christine Endrici, responsabile del marketing e titolare con il marito Paolo della bella azienda trentina - per comunicare in modo universale e moderno la nostra Azienda che nel 2010 ha festeggiato i 125 anni di storia e che vanta una tradizione di produzione davvero unica in Italia per storicità, ma che non ha mai smesso di porre un'attenzione particolare alla comunicazione e ai progressi che essa compie per agevolare la conoscenza e qualità del prodotto.»

Il QR-code è di fatto una sorta di codice a matrice, che permette ai possessori di uno Smartphone o telefonino dotato di fotocamera di accedere a informazioni di marchio dettagliate, attraverso la semplice fotografia del codice riportato in retroetichetta dei vini Endrizzi.
Da qui si accede al Sito Mobile Endrizzi, un'altra assoluta novità nella comunicazione del vino.

Il sito è pensato per un facile accesso dai dispositivi e favorisce la navigazione dei contenuti riguardanti la cantina e i vini Endrizzi.
Lo sviluppo e la realizzazione del Mobile Web Site sono stati affidati ad Archimede, agenzia di comunicazione trentina che segue da tempo l'immagine di Endrizzi.

A Vinitaly 2011 le bottiglie di Endrizzi e Serpaia, ovvero gli appassionanti vini toscani che l'Azienda trentina produce in Maremma nelle sue terre in provincia di Grosseto ormai dal 2000, vestiranno inoltre in retroetichetta l'Avin Code, un codice unico di 13 caratteri che funziona come l'ISBN per i libri e identifica ogni singola etichetta.
L'Avin Code permette di risolvere le inevitabili imprecisioni nel riportare il nome corretto del vino sulle carte dei menù, negli articoli o nelle recensioni del prodotto sui mercati di tutto il mondo.
Un sistema leggero e rapido per entrare in contatto con il mondo Endrizzi, il suo fascino, la sua terra, i suoi sapori attraverso un semplice click.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone