Home | Sapori | Vino Trentino | Cavit e Cofco W&W siglano accordo per il mercato cinese

Cavit e Cofco W&W siglano accordo per il mercato cinese

Vinitaly: una partnership di lungo periodo per portare la cultura del vino italiano di qualità sulle tavole di milioni di famiglie cinesi

image

>
Cavit, azienda tra i principali player del comparto vitivinicolo italiano, e COFCO W & W International Co. Ltd., importante attore nel mercato asiatico per il settore vino e alcolici e parte del gruppo COFCO (annoverato nel prestigioso «Fortune Global 500»), hanno siglato un accordo per la distribuzione dei vini prodotti da Cavit in Cina.
L’importante partnership è il risultato di intense relazioni tra le due aziende che hanno condotto scrupolose analisi di mercato per delineare le prospettive di una collaborazione strutturata, mirata ad una crescita del business nel tempo.
 
«Il nostro approccio strategico al mercato cinese è da sempre improntato ad individuare soluzioni che garantiscano una crescita sostenibile nel lungo periodo, – dichiara Enrico Zanoni, Direttore Generale di Cavit. – COFCO W&W è un partner di assoluto rilievo che dispone di un’ottima organizzazione commerciale e di una capillare piattaforma distributiva: solide basi sulle quali costruire la nostra presenza nel mercato cinese.»
«L’intesa che abbiamo siglato – aggiunge il Presidente Cavit, Bruno Lutterotti – ci rende particolarmente orgogliosi perché ci consente di portare i prodotti dei nostri associati in un mercato dalle straordinarie dimensioni.»
 
Con una presenza consolidata su tutti i canali distributivi, sia sul territorio che sui principali marketplace dell’e-commerce cinese, il gruppo COFCO opera ad ampio raggio nel comparto alimentare e vanta un’expertise specifica anche nel settore vino, dove opera in qualità non solo di distributore, ma anche di produttore di una linea di vini locali.
Competenze esclusive che fanno di COFCO W&W un operatore di spicco nel settore enologico dell’area asiatica e un interlocutore qualificato per lo sviluppo di un business dalle ampie prospettive, sulla scia del favore che le nuove generazioni cinesi dimostrano di riservare al vino.
 
«Siamo lieti di aver raggiunto questo importante accordo con Cavit, un partner di grande qualità che abbiamo selezionato con cura dopo attente valutazioni, – commenta Castle Li, General Manager di COFCO W & W International Co. Ltd. – L’Italia è un Paese dalla grande tradizione vinicola caratterizzato però da una forte frammentazione.
«L’incontro con una realtà altamente qualificata ed organizzata come Cavit ci consente finalmente di intraprendere un piano di sviluppo per espandere la presenza dei vini italiani nel nostro grande mercato.
«Il successo ottenuto negli anni da Cavit negli Stati Uniti è per noi una garanzia della qualità, delle capacità gestionali su larga scala nonché delle competenze nel branding, un aspetto di cruciale importanza per il successo in Cina.»
 
L’accordo tra Cavit e COFCO W&W è stato finalizzato con l’intervento di Shiyao Investment Ltd in qualità di business advisor di Cavit.
Rendere il vino di qualità un piacere quotidiano da condividere è da sempre una missione per Cavit, portabandiera di un approccio non élitario che mira ad accrescere il numero degli amanti e appassionati del buon vino.
Una filosofia ideale per farsi promotore oggi anche di un processo di diffusione della cultura del vino italiano in uno dei mercati più importanti in assoluto a livello globale, con impareggiabili potenzialità di crescita.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone