Home | Sapori | Vino Trentino | Le cantine Ferrari si confermano brindisi ufficiale degli Emmy® Awards

Le cantine Ferrari si confermano brindisi ufficiale degli Emmy® Awards

Per il terzo anno consecutivo le bollicine italiane per eccellenza saranno servite all'evento più atteso della televisione americana

image

>
Le Cantine Ferrari saranno il brindisi ufficiale della 69ma edizione degli Emmy® Awards, portando, per il terzo anno consecutivo, un tocco di stile italiano in tutti i momenti salienti di quelli che sono definiti gli Oscar della televisione.
Iniziati nel mese di luglio con l’annuncio dei nominati e continuati con un fitto calendario di appuntamenti, gli Emmys culmineranno domenica 17 settembre con la cerimonia di premiazione, seguita in diretta da milioni di persone in tutto il mondo.
I 4.000 selezionatissimi ospiti che proseguiranno la serata al Governors Ball festeggeranno i premiati con il Ferrari Brut Trentodoc.
Tema della serata sarà la «Golden Grandeur», che vuole celebrare il connubio tra eleganza e sostenibilità, da anni caro a Ferrari.
 
Tutti gli elementi della spettacolare scenografia, completamente dorata, e della cena realizzata dallo chef Joachim Splichal e dal Gruppo Patina saranno infatti riciclabili, riutilizzabili o biodegradabili.
Ferrari da sempre fa dell’eleganza il tratto distintivo delle proprie bollicine Trentodoc, coerentemente con il concetto di arte di vivere italiana di cui è ambasciatore nel mondo, e da anni ispira alla sostenibilità tutta la propria attività in vigna e in cantina, nell’ottica di un profondo rispetto per il territorio trentino e la sua viticoltura di montagna.

Proprio nel 2017 è stata ottenuta la certificazione biologica di tutti i vigneti di proprietà.
Matteo Lunelli, presidente delle Cantine Ferrari, che brinderà con i premiati il 17 settembre a Los Angeles, ha commentato così la speciale coincidenza: «In quest’epoca dorata sia per la televisione che per le bollicine, siamo lieti di condividere con la Television Academy la convinzione che eleganza e sostenibilità, su cui da anni lavoriamo con impegno e dedizione, possano essere due mondi compatibili.»
 
Matteo Lunelli e Allison Janney.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone