Home | Sapori | Cucina | Ecoristorazione: a Levico la cena-spettacolo «Zucchine d’Arabia»

Ecoristorazione: a Levico la cena-spettacolo «Zucchine d’Arabia»

Ospitata dal ristorante Prime Rose giovedì sera, abbina un eco-menù completo a una divertente performance teatrale

«Zucchine d’Arabia – Cena-spettacolo per diventare mangiatori consapevoli» è l’originale evento proposto dal progetto provinciale Ecoristorazione Trentino per comunicare il tema della ristorazione sostenibile.
Si tratta di uno spettacolo teatrale divertente e ironico, prodotto dalla Provincia autonoma di Trento e realizzato da Trento Spettacoli con la regia di Maura Pettorruso, abbinato ad una eco-cena a base di prodotti del territorio e per quanto possibile biologici.
«Zucchine d’Arabia» andrà in scena a Levico giovedì 27 febbraio 2014, presso il ristorante «Prime Rose», con inizio alle ore 19.30. La partecipazione è aperta a tutti, residenti e turisti.
 
La cena-spettacolo Zucchine d'Arabia è un evento unico nel suo genere e fornisce l'occasione per approfondire in modo divertente e ironico i temi della ristorazione sostenibile, attraverso la felice abbinata tra linguaggio teatrale e linguaggio gastronomico.
Lo spettacolo, diretto da Maura Pettorruso, ruota intorno a quattro figure. Uno chef e una cameriera di un ristorante elegante di alta cucina alle prese con due coniugi, persone semplici, clienti ordinari senza particolari pretese, usciti a cena per festeggiare il loro anniversario, pensano di aver scelto il locale giusto, e invece, loro malgrado, saranno vittime dello chef, della cameriera e delle loro assurde proposte culinarie, fino a voler scappare dal locale senza poterlo fare.
 
Le situazioni sono esilaranti, e i clienti veri, che parteciperanno realmente alla cena-spettacolo, si scopriranno solidali con i due malcapitati avventori.
Gli attori interagiranno con il pubblico e si creeranno situazioni ironiche.
La finalità è di indurre i partecipanti, divertendoli, alla riflessione sul fatto che, quando ci si siede a tavola, non si deve essere semplicemente consumatori, ma tornare ad essere mangiatori consapevoli: cosa mangio, da dove viene questo cibo, come è stato prodotto?
 
I momenti di recitazione avranno luogo tra una portata e l’altra. Il menù completo che Emanuela Bettucchi del ristorante Prime Rose proporrà giovedì 27 febbraio è realizzato esclusivamente con prodotti del territorio, a filiera trentina, per quanto possibile biologici.
Prevede come antipasto un Sufflè di formaggio di capra dell’azienda Agricola Dosila con verze bio stufate; come primo, Mezzelune ripiene al salmerino alpino con brunisse di verdure bio e fumetto emulsionato; come secondi, Carpaccio di lonzino affumicato e marinato con tortel di patate bio e Strudel agli spinaci  con fonduta leggera al Trentingrana; come dessert, Mela al caramello con gelato al fior di latte. Prevista anche una proposta per i vegetariani. I vini saranno tutti trentini.
 
Il costo per la partecipazione all'evento (spettacolo + menù completo vini inclusi) è di 30 euro.
La prenotazione è obbligatoria, e va fatta telefonando direttamente al ristorante Prime Rose (0461/706410).
Per maggiori informazioni sulla cena-spettacolo e sul progetto Ecoristorazione Trentino, si rinvia al sito www.ecoristorazionetrentino.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni