Home | Sapori | Cucina | Selezione Italiana del Bocuse d’Or: ecco gli chef in gara

Selezione Italiana del Bocuse d’Or: ecco gli chef in gara

Tra i selezionati, il trentino Diego Rigotti, poco più che trentenne, chef al Maso Franch

image

>
Si è appena conclusa la presentazione della Selezione Italiana del Bocuse d’Or, l’evento che si svolgerà ad Alba il 31 gennaio e il 1° febbraio 2016.
Il Bocuse d’Or è il più importante e prestigioso concorso di cucina internazionale.
Partecipano decine di nazioni di tutto il mondo e si svolge ogni due anni a Lione.
Prima della Finale di Lione, gennaio 2017, c’è il passaggio obbligato della qualificazione europea a Budapest, 10-11 maggio 2016.
Chi rappresenterà l’Italia? Oggi conosciamo chi sarà in gara.
 
Questi i 12 Chef candidati: Marco Acquaroli, Lorenzo Alessio, Riccardo Basetti, Debora Fantini, Francesco Gotti, Vincenzo Guarino, Andrea Alfieri, Giovanni Lorusso, Michelangelo Mammoliti, Leonardo Marongiu, Giuseppe Raciti, Diego Rigotti. Riserva Daniele Lippi.
La presentazione è stata condotta da Luigi Cremona con a fianco Giancarlo Perbellini, presidente del Bocuse d’Or Italia, Enrico Crippa, presidente di Giuria.
Ha introdotto Florent Suplisson di GL Events società che organizza il Bocuse d’Or a livello mondiale.
«Il territorio e la città di Alba sono pronti ad accogliere l’importante Concorso, che si svolgerà nel bellissimo Teatro ottocentesco», hanno detto Marco Scuderi e Daniela Di Giovanni (Turismo Langhe Roero) che hanno poi consegnato agli chef il benvenuto del territorio.
Partner dell’evento: Città di Alba, ATL Langhe Roero e Regione Piemonte.
 
Con l’occasione è stato presentato anche il Club dei Supporter della Selezione Italiana.
Al momento hanno aderito: Pastificio dei Campi, Lavazza, Mepra, Ceretto, Bragard, Calvisius Caviar, Metro, Valrhona, Tartuflanghe, Pentole Agnelli, San Pellegrino.
Sono stati anche comunicati i temi delle due ricette: per il pesce lo storione con il caviale, per la carne il cervo.
Quest’ultima ricetta dovrà essere montata su un vassoio da portata.
Ed in effetti sono stati consegnati ai vari chef in gara i bellissimi vassoi eseguiti per l’occasione da Mepra e firmati da Paolo Barichella, ed ancora le pentole personalizzate fornite da Pentole Agnelli, ed infine omaggi di caviale e tartufo da parte di Calvisius e Tartuflanghe, e omaggio di pasta di Gragnano da parte del Pastificio dei Campi. 
 
 Tra gli chef selezionati, anche Diego Rigotti, chef al Maso Franch 
Diego Rigotti trentino e poco più che trentenne, si è distinto vincendo Emergente nel 2012, oggi è chef al Maso Franch a nord di Trento dove da due anni ha preso la stella michelin. Esperienze formative con Gualtiero Marchesi e Carlo Cracco, ma è soprattutto la cucina alpina di Marc Veyrat il grande chef francese ad averlo segnato. Ha rappresentato l’Italia al Bocuse d’Or nell’ultima finale europea.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni