Home | Sapori | Gola | Una ricetta per l'estate: lo sformato di riso e zucchine

Una ricetta per l'estate: lo sformato di riso e zucchine

È un piatto facile da preparare, è leggero e molto gustoso. Ed è vegetariano

Lo sformato filante a base di riso e zucchine è una ricetta golosa che costituisce un'alternativa più leggera rispetto al classico timballo di riso, solitamente più ricco ed elaborato.
È una ricetta vegetariana a base principalmente di verdure fresche di stagione e proprio per questo perfetta per l'estate.
La preparazione dello sformato di riso e zucchine è molto semplice e veloce, non richiede particolari abilità ed è un piatto che si può consumare sia caldo, appena sfornato, che freddo, si può infatti preparare anche con molto anticipo ed è quindi adatto anche per essere consumato in spiaggia o come pranzo freddo da portare a lavoro in una comoda schiscetta.
 
Ecco gli ingredienti per uno sformato abbondante:
• 400 gr di zucchine
• 400 gr di riso per risotti (le varietà più adatte sono il carnaroli o l'arborio)
• 100 gr circa di parmigiano reggiano
• 3 uova
• 100 gr di mozzarella fiordilatte
• olio q.b.
• sale q.b.
• pepe nero q.b.
• noce moscata grattugiata (in alternativa al pepe)
• 1 spicchio d'aglio
 
Procedimento:
Per prima cosa tagliamo alcune delle zucchine (non tutte) a fettine abbastanza sottili per poi grigliarle, ci serviranno per contenere lo sformato di riso e faranno da decorazione.
Subito dopo passiamo alla cottura del riso in acqua bollente, una volta cotto lo lasciamo riposare e intiepidire in un recipiente.
Mentre il riso cuoce, tagliamo le mozzarelle a cubetti e le zucchine restanti a dadini, queste ultime le facciamo rosolare per qualche minuto in padella in olio bollente e con uno spicchio d'aglio, facendo in modo che rimangano croccanti, ci serviranno per farcire il riso.
In alternativa, le zucchine possono anche essere grattugiate e fatte soffriggere insieme a della cipolla.
 
Una volta pronte le zucchine, le versiamo nel recipiente che contiene il riso lasciato ad intiepidire, vi si aggiunge poi il sale, il pepe o, in alternativa, la noce moscata, il parmigiano reggiano, le mozzarelle tagliate a cubetti e le uova. Mescoliamo il tutto fino a che gli ingredienti non sono tutti ben amalgamati.
Prendiamo uno stampo da ciambellone o uno stampo semplice rotondo o rettangolare, lo imburriamo bene e vi adagiamo le fettine di zucchina grigliate fino a rivestirlo tutto, facendo attenzione a non lasciare spazi vuoti.
È arrivato il momento di aggiungere il composto realizzato, facendo in modo di distribuirlo in maniera omogenea.
 
A questo punto non resta che ricoprire il riso con altre fettine di zucchina grigliate o, in alternativa, con del pangrattato che formerà una base croccante.
Lo sformato di zucchine è pronto e non resta che infornarlo a 180° per circa 40 minuti.
Una volta pronto può essere consumato subito, ma, se lo si vuole trasferire su un piatto da portata, è meglio lasciarlo intiepidire.
Questo sformato di riso e zucchine è una ricetta base che può essere arricchita e modificata a piacimento, ad esempio, al posto della mozzarella si può utilizzare la scamorza, anche quella affumicata se si vuole ottenere un sapore più intenso, oppure si può usare dello stracchino.
 
Si possono anche aggiungere cubetti di prosciutto crudo o cotto, la pancetta, del salame o della mortadella fresca, le varianti sono praticamente infinite.
Una ricetta semplice e veloce, che sarà in grado di conquistare grandi e piccini!
Nel caso invece in cui si voglia preparare una versione vegana basterà preparare una besciamella vegana in sostituzione della mozzarella e, al posto del parmigiano grattuggiato, si può usare il lievito alimentare, il nome non deve trarre in inganno, non si tratta infatti di un agente lievitante ma di un integratore alimentare dal sapore simile al formaggio e per questo molto utilizzato in cucina come sostituto del formaggio da chi segue un regime alimentare vegano.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni