Home | Satira | La Talpa | La Talpa: «Charlie Hebdo, non ci sono più i satiri di una volta»

La Talpa: «Charlie Hebdo, non ci sono più i satiri di una volta»

Il commento del nostro satiro sulle vignette irriverenti pubblicate sul terremoto

image

Ci rivolgiamo a chi le vignette pubblicate le ha viste, perché è nostra intenzione non pubblicarle per nulla.
Confermiamo la nostra posizione sulla satira: non può essere diffamatoria né apologetica, deve solo piacere o non piacere. E le vignette truculenti pubblicate dall’ex giornale satirico Charlie Hebdo sul terremoto che ha colpito l’Italia Centrale provocando la morte di 294 persone, non fanno eccezione: semplicemente non piacciono.

L’unico commento che la Talpa, il nostro satiro introdotto in ambienti solitamente ben informati, ha pronunciato è che «non esistono più i satiri di una volta: quelli veri sono morti nel vile attentato avvenuto il 7 gennaio 2015 per mano dei terroristi islamici.»
Naturalmente anche la battuta della Talpa può solo piacere o non piacere, perché è satira.
Invece non diremo mai «Je ne suis plus Charlie», perché l’affermazione di allora «Je suis Charlie» non era una battuta, ma la condivisione di una sofferenza autentica che non aveva confini di alcun genere.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni