Home | Satira | La Talpa | La «Talpa» impietosa sul congelamento della TAV

La «Talpa» impietosa sul congelamento della TAV

«Questo è l’unico governo che è partito dal fondo per arrivare più in basso»

image

La Talpa, il nostro satiro introdotto in ambienti solitamente ben informati, è rimasta basita di fronte a quello che i politici dicono sia avvenuto tra Salvini e Di Maio.
Sostengono che in cambio della decisione di non autorizzare il processo contro Salvini, il leader della Lega abbia concesso lo stop alla Tav.
Naturalmente lo stop può essere momentaneo, ma intanto è tutto fermo.

Anche questo non è esatto, dato che si parla di andare avanti con le procedure degli appalti onde evitare la perdita di 300 milioni da parte dell’Europa.
Ma questo clima di NO che questo governo fa respirare agli italiani è deleterio. L’economia ha bisogno di certezze, di investimenti, di volontà ad andare avanti.
Fanno credere che con il reddito di garanzia abbiamo risolto i problemi, quando invece se il lavoro non c’è, la precarietà (e quindi lo stesso reddito di garanzia) continuerà imperterrita.
Anche la chiusura ipotizzata dei centri commerciali la domenica farà perdere 50.000 posti di lavoro.
Per questo la Talpa conferma la sua posizione critica: «È l’unico governo che, partito dal fondo, è andato più in basso.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni