Home | Satira | Salvagente | Attentato di Tunisi, un salvagente per le Istituzioni

Attentato di Tunisi, un salvagente per le Istituzioni

Sono passate otto ore e non sappiamo ancora quanti italiani siano rimasti feriti

image

Comprendiamo che in questi momenti l’ultimo problema per le autorità tunisine possa essere quello di dare informazioni precise. Ma a otto ore di distanza si potrebbe anche pretendere di avere qualche notizia più precisa.

La nota ufficiale è di due italiani feriti, mentre la TV Al Arabiya parla di vittime anche tra i nostri concittadini.
Sempre per via ufficiale, i caduti sono una ventina. Ma nessuna conferma.
Eppure, la Tunisia si trova a 200 miglia dall’Italia.
A Torino il sindaco Piero Fassino è disperatamente alla ricerca di notizie sulla sorte di quattro dipendenti del suo comune, ma non riesce a sapere nulla. Per saperne di più attendeva la conferenza stampa di Gentiloni, quando avrebbe potuto telefonargli ed essere messo in comunicazione con lui.
Il nostro ambasciatore è certamente sul posto e sta facendo il possibile per avere notizie, ma di fronte a una situazione di emergenza come questa, forse la presenza del Ministro degli Esteri italiano (o quello europeo, che guarda caso è italiano) avrebbe potuto ottenere certezze subito.
Non vogliamo essere polemici, per carità, ma una maggiore capacità di gestire le emergenze potrebbe farci sentire protetti dal nostro Paese anche quando le circostanze sono straordinarie.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni