Home | Satira | Salvagente | Un salvagente all’ONU che sospetta l’Italia di Razzismo

Un salvagente all’ONU che sospetta l’Italia di Razzismo

Mandare in Italia gli ispettori significa paragonare l’Italia agli stati che commettono davvero le grandi atrocità, dal Myanmar alla Libia, dal Pakistan all’Arabia

image

È davvero irritante leggere che l’ONU intenda inviare in Italia degli ispettori per verificare se nel nostro Paese vengano calpestati i diritti umani.
L’annuncio della neo nominata Alto Commissario per i Diritti Umani, Michelle Bachelet, getta un’ombra di profonda incompetenza all’intera istituzione delle Nazioni Unite.

Che l’ONU servisse a poco, lo sapevamo. Ma è pur sempre necessario avere un luogo comune ove ognuno a questo mondo possa dire la sua, anche se poi le parole non vengono seguite dai fatti.
L’Italia si è sempre adoperata per dare corso alla volontà delle Nazioni Unite, basti vedere - a titolo esemplificativo - che da una dozzina d’anni abbiamo un contingente di 2.000 soldati nel Libano meridionale a rischiare la vita per bonificare i campi minati e costruire al loro posto un confine condiviso tra Libano e Israele.

Come ha detto con puntualità il ministro degli Esteri Moavero, ha signora ha usato parole inappropriate, infondate e ingiuste.
Ma basta guardare cosa accade in Italia per capire che la Bachelet ha mancato il bersaglio alla grande speriamo in buona fede. Le migliaia di volontari che danno assistenza ai 700mila immigrati, da soli possono rendere ridicola la decisione dell'Alto Commissario.

Che ogni tanto qualcuno perda le staffe, di fronte a questi numeri è più che comprensibile, anche se non ammissibile. Ma si tratta pur sempre di numeri che in termini percentuali sono davvero frazionali.
Noi non abbiamo mai difeso Salvini nella sua politica verso i migranti, ma in questo caso dobbiamo dire che neppure lui si merita un affronto del genere.
Per questo gettiamo il salvagente alla Bachelet: per non annegare in questo mare di cazzate.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone