Home | Sport | Coppa Davis: Sonego e Sinner portano l’Italia nei quarti

Coppa Davis: Sonego e Sinner portano l’Italia nei quarti

Al Pala Alpitur di Torino gli azzurri, che venerdì avevano battuto 2-1 gli USA, hanno superato anche la Colombia

L’Italia si qualifica per i quarti di finale di Coppa Davis da prima del gruppo E.
Decisivo il successo contro la Colombia. A garantire il pass bastano le vittorie in singolare di Sonego su Mejia e di Sinner su Galan.
Non sbaglia l'Italia, che batte la Colombia e centra la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Davis da prima del girone E.
Dopo il successo contro gli Usa, gli azzurri hanno battuto i sudamericani già al termine dei due singolari.

Sonego soffre e batte in rimonta il sorprendente Mejia (275 del ranking) dopo una battaglia di oltre due ore e mezza, Sinner cala il bis contro Galan (111 del mondo), regalando a capitan Volandri l'accesso tra le migliori otto del mondo.
Si resta a Torino, dove lunedì ci si batterà con la squadra che uscirà vincotrice tra Croazia e Ungheria.
In caso di successo, si volerebbe a Madrid nel prossimo weekend a caccia di quella Insalatiera d'argento che manca in bacheca dal 1976.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande