Home | Sport | Basket | Francesco Ciampa entra nel management di Aquila Basket

Francesco Ciampa entra nel management di Aquila Basket

Dolomiti Energia Trentino comunica l’ingresso in società di Francesco Costantino Ciampa nel ruolo di nuovo Marketing & Communication Manager

image

>
Bresciano di nascita ma veronese d’adozione, Francesco è giornalista professionista dal 2007.
Dopo una significativa esperienza a SKY Sport nella redazione basket, fonda il settimanale La Meta con l’amico Enrico Borra.
Nel 2010 entra nell’ufficio marketing del prestigioso brand Franklin&Marshall per gestire le sponsorizzazioni legate al marchio.
Nel 2016 termina da responsabile marketing la sua esperienza in F&M e fonda, insieme ad Andrea Pensiero, il brand streetwear Run&Gun.

Dopo due anni vende tutto e firma per l’Hellas Verona in qualità di responsabile del prodotto dove rimane fino al suo ingresso in Aquila.
Studi classici e laurea in Scienze della Comunicazione, ha un passato da rugbista in campo e da allenatore di basket.
È stato uno dei primi animatori del Festival della Bellezza di Verona, importante kermesse culturale legata alla città scaligera. Grande amante dei cani, è padrone di Zeno, uno splendido pastore della Lessinia e del Lagorai.
 
 Francesco Costantino Ciampa  
(Marketing&Communication Manager Dolomiti Energia Trentino)
«Quello dell’Aquila Basket Trento è stato un lungo e lusinghiero corteggiamento. Mai avrei pensato di lasciare l’Hellas Verona ma di fronte alla solidità del progetto propostomi non ho potuto che dire sì a una società che mi ha già conquistato con il proprio entusiasmo e con la ben nota serietà che da sempre la identifica.
«Arrivo in una struttura formata da professionisti capaci, in ogni ambito del Club. Per me questo risulta essere un carico di responsabilità esaltante perché, citando Doc Rivers, la pressione è sempre un privilegio. Cercherò di aggiungere a un meccanismo perfetto la mia prolifica fantasia integrandomi umilmente con un materiale umano di grandissimo spessore.
«Desidero, infine, ringraziare Salvatore Trainotti e Andrea Nardelli per la fiducia accordatami così come un pensiero doveroso va al CDA dell’Aquila Basket e al presidente della Fondazione per aver avallato il mio inserimento nel Club.
«Un ultimo pensiero a mia moglie Annalisa che ha caldeggiato la venuta a Trento dimostrandosi euforica di fronte a questa esperienza e confermando, una volta di più, quanto senza di lei non potrei essere quello che sono.»
 
 Andrea Nardelli  
(Business Director Dolomiti Energia Trentino)
«Conosco Francesco da tanti anni, da quando ci siamo incontrati la prima volta negli uffici di Franklin&Marshall e io gli raccontavo i progetti di una società all’epoca in Legadue.
«Nel tempo non ci siamo mai persi di vista confrontandoci nei nostri incontri sui campi da basket di tutta Italia. La sua presenza in Aquila è motivata dalla crescita che questo Club ha intrapreso negli anni.
«Non nascondo la mia soddisfazione nell’averlo convinto della bontà del nostro progetto e sono sicuro di aver portato a bordo non solo un grande professionista ma, soprattutto, un uomo di basket sorretto da valori non banali che lo rendono a pieno titolo un “uomo Aquila».
«Non mi resta che augurargli buon lavoro dandogli il benvenuto a Trento!»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni