Home | Sport | Ciclismo | A Vermiglio sarà Van der Poel vs Pidcock

A Vermiglio sarà Van der Poel vs Pidcock

Il pluricampione del Mondo di ciclocross ha rivelato i suoi programmi per l’inverno: il 17 dicembre in Val di Sole sarà lui a sfidare l’iridato Tom Pidcock a Vermiglio

La sua ultima immagine in Val di Sole è quella, a braccia alzate, sul traguardo della Coppa del Mondo di MTB nel 2019. Da allora, prima il COVID, poi gli infortuni e infine gli obiettivi su strada si sono messi fra Mathieu Van der Poel ed il ritorno da protagonista in Trentino. Ma l’attesa sta per terminare: il fenomeno olandese, pluricampione del mondo nel ciclocross, ha inserito la tappa di Coppa del Mondo di Ciclocross di Val di Sole, a Vermiglio, come quarto appuntamento nel suo calendario invernale, e certamente proverà a riprendere nel modo in cui aveva lasciato la Val di Sole – vincendo.
 
«Non appena ho realizzato di poterla inserire in calendario, non ho avuto esitazioni nell’includere questa Coppa del Mondo nel mio programma», ha spiegato Mathieu Van der Poel. «Ho solo buoni ricordi di Val di Sole, qui ho vinto nella MTB nel 2019 e sono salito sul podio l’anno precedente, e sono felice di poter gareggiare qui anche nel ciclocross. L’anno scorso ho visto l’evento in TV, e sono rimasto entusiasta del percorso. È passato molto tempo da quando ho corso sulla neve per l’ultima volta, ma credo che sia una superficie adatta alle mie caratteristiche. Non vedo l’ora.»
 
Il 17 dicembre non sarà però certo l’unica star della prova al maschile: in prima fila a contendergli lo scettro ci sarà un altro dei supertalenti multidisciplinari che si sono ormai imposti sulla scena mondiale. L’anno scorso, la prima volta di Vermiglio fu per Tom Pidcock una delle primissime apparizioni stagionali nel ciclocross, e dovette accontentarsi della piazza d’onore alle spalle di un incontenibile Van Aert: questa volta, il britannico torna con addosso la maglia iridata e tutte le intenzioni di fare bottino pieno.
 

 
Con il belga vincitore nel 2021 destinato a non difendere il titolo, a causa della concomitanza con il ritiro su strada del suo Team Jumbo-Visma, sarà quindi Van der Poel – Pidcock il duello più atteso dal pubblico italiano e non solo: già le prime ore di apertura della biglietteria online (su www.valdisolebikeland.com) hanno confermato tutte le attese per un evento premiato nella scorsa stagione come appuntamento dell’anno della Coppa del Mondo di Ciclocross, e seguitissimo anche sugli schermi televisivi da ogni angolo del mondo.
 
La tappa italiana di Coppa del Mondo è attesa non solo dagli appassionati, ma dagli stessi coordinatori del circuito mondiale, Flanders Classics, come sottolineato dalle parole del CEO Tomas Van den Spiegel in occasione della sua recente visita a Vermiglio.
«Il successo dell’anno scorso dimostra come Val di Sole abbia il potenziale per diventare una tappa fissa, una nuova classica di Coppa del Mondo. Siamo sicuri che anche quest’anno ci sarà una grande risposta di pubblico, con arrivi anche dal Belgio e dall’Olanda dopo le restrizioni dell’anno passato.»
 
«Ai grandi campioni piace gareggiare sulla neve, l’hanno detto loro stessi dopo la gara dell’anno passato», prosegue Van den Spiegel. «Nel 2021 abbiamo visto Vos, Van Aert, Pidcock, e quest’anno non vediamo l’ora di riavere Mathieu nel circuito dopo gli infortuni che lo hanno limitato, e di assistere ad un grande spettacolo in gara in Val di Sole».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande