Home | Sport | Ciclismo | Al via la Marcialonga Craft, granfondo virtuale di ciclismo

Al via la Marcialonga Craft, granfondo virtuale di ciclismo

Venerdì 1 maggio la piattaforma Endu offre un’esperienza realistica del percorso, con tanto di telecronaca ufficiale

image

>
Endu, piattaforma ideata da Engagigo, azienda specializzata in business e marketing degli sport ad alta resistenza, propone agli appassionati, nei prossimi due week-end, quattro realistiche pedalate virtuali.
In collaborazione con gli organizzatori dei singoli eventi, e grazie ad una sofisticata tecnologia, si potrà competere a distanza ma connessi con gli altri partecipanti, tra cui diversi ex ciclisti professionisti, e con il commento di telecronisti ufficiali.
«Un’esperienza unica che permette di mantenere la voglia degli appassionati di pedalare uno a fianco all’altro e mantenere lo spirito della community», anticipano gli organizzatori.
L’azienda, con sede a Rovereto in Progetto Manifattura, l’incubatore della green & sport economy di Trentino Sviluppo, devolverà un euro per ogni iscritto alla Protezione civile per fronteggiare l’emergenza Covid-19.
La sveglia al mattino, la giusta colazione, il ritiro del pacco gara e del dorsale, il completo preferito e… in sella.
Sulle salite di Gavia e Mortirolo, tra le Dolomiti di Fiemme e Fassa o sulle orme di Fausto Coppi.
 
Gli appassionati di due ruote a pedali anche in queste giornate di confinamento domestico possono liberare la gamba e la mente per pedalare in modo «professionale» sulle strade di quattro grandi competizioni. Tra queste c’è anche la trentina Marcialonga Craft.
La gara virtuale è in programma domenica prossima 26 aprile, con start digitale alle ore 9 in punto.
Si pedala con la propria bici sui rulli, connessi e iscritti grazie alla piattaforma Endu, messa a punto da Engagigo, startup nata in Emilia e con sede operativa in Trentino, prima a Predazzo e ora a Progetto Manifattura, a Rovereto, nel distretto dello sport-tech.
Engagigo (termine esperanto che significa «ingaggio») attraverso la sua piattaforma digitale Endu, che ha oltre 600 mila iscritti, connette atleti, organizzatori di eventi, aziende, sponsor, media, associazioni sportive e appassionati delle discipline ad alto tasso di resistenza fisica, come ciclismo (granfondo), running, triathlon, sci nordico.
Per i week-end del 25-26 aprile e del 1-3 maggio la startup organizza quattro granfondo virtuali, con un migliaio di iscrizioni virtuali disponibili.
 
La partenza sarà la mattina alle 9 e in questi gironi sono state completate le videoriprese per rendere la pedalata sui rulli il più realistica possibile.
Si parte sabato 25 con la Virtual Granfondo Internazionale Gavia e Mortirolo, domenica 26 la Virtual Granfondo Marcialonga Craft (la gara «in carne ed ossa» era in programma, con l’edizione numero 14, per il 31 maggio ma è stata naturalmente annullata), e nel week-end successivo la Virtual Granfondo La Fausto Coppi (sulle montagne del cuneese) e la Virtual GF Sportful Dolomiti Race (zona del feltrino).
Le manifestazioni virtuali saranno trasmesse in live streaming, commentate da nomi noti del ciclismo come Paolo Mei e Paolo Mutton ed altri illustri ospiti, pedalando assieme a grandi campioni.
Agli iscritti (iscrizioni a 14,99 euro sulla piattaforma Endu) andranno anche dei voucher-sconto per l’iscrizione alle prossime gare reali, quando si potrà riprendere l’attività outdoor.
Un euro per ogni iscritto verrà devoluto alla Protezione civile italiana per fronteggiare l’emergenza Covid-19.
 
La Marcialonga Craft virtuale proporrà la salita da Predazzo a Passo San Pellegrino e vedrà pedalare anche Christian Zorzi.
Si gareggia con rulli smart trainer (dotati di calcolatori di potenza, cadenza e velocità e connettibili a computer, tablet, smartphone o Apple TV attraverso modalità wireless Bluetooth o ANT+) per avere il massimo grado di coinvolgimento sportivo.
Oppure con rulli classici o spin bike, con o senza l’ausilio dei sensori di cadenza e/o velocità.
In questo modo, si può prendere parte alla corsa come «watcher», ovvero seguendo un qualsiasi partecipante con rullo smart simulando parallelamente salite, tratti piani e discese.
Al termine della performance è necessario l’invio di un file gpx/tcx/fit o un’immagine che dimostri la partecipazione per concorrere alle classifiche.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni