Home | Sport | Sport in Trentino | Prima tappa della 35ª Stella Alpina storica

Prima tappa della 35ª Stella Alpina storica

Andrea Giacoppo e Daniela Grillone si issano subito in vetta

image

>
La prima giornata della 35ª rievocazione storica della «Stella Alpina» ha premiato gli sforzi del binomio composto da Riccardo Roversi e Michele Bellini, su Fiat 1100 del 1954, che troviamo in testa alla classifica generale riservata alle vetture storiche.
Il team di Brescia Corse ha chiuso con 44 penalità, due in meno rispetto ad Andrea Giacoppo e Daniela Grillone su Mercedes 230 SL del 1965 e ben 14 in meno rispetto a Ermanno De Angelis e Annunziata De Gaudio su Alfa Romeo Giulia del 1969.
Questi tre equipaggi sono anche in vetta alle classifiche rispettivamente di gruppo 2, 4 e 5. Converso e Ameglio su Lancia Fulvia del 1972 sono ad un passo dal podio (23 penalità), più staccati troviamo Lafortezza e Carturan su Lancia Fulvia del 1976 e Tosi e Ballini su Triumph TR3 del 1957.
 
Fra le vetture moderne dopo la prima tappa troviamo al comando Giovanni Carretti e Antonella Furlan su Ferrari 488 Spider con 571 penalità. Precedono Thomaz Zobele e Paula Buzdugan su Ferrari Portofino e Adrian e Alison Martin su Abarth 595.
Il percorso è stato affrontato anche da 34 vetture moderne e 4 storiche fuori classifica, driver che si sono iscritti per il piacere si sfilare lungo le strade trentine all’interno della prima competizione di regolarità organizzata in Italia dopo il lockdown.
 
Le 69 vetture iscritte a questa edizione della manifestazione organizzata da Scuderia Trentina e Canossa Events oggi hanno percorso 115 chilometri, salendo sul Monte Bondone, lambendo il lago di Toblino, attraversando le Terme di Comano, Tione, la Valle Rendena e giungendo infine a Madonna di Campiglio.
Domani la carovana si muoverà in direzione di Campo Carlo Magno e Folgarida, scenderà lungo la Val di Sole e la Val di Non, attraverserà la Piana Rotaliana, per poi risalire verso Cavalese, ridiscendere in Valle dell’Adige e tornare a Madonna di Campiglio, attraverso la Mendola e poi risalendo Val di Non e Val di Sole, percorrendo in tutto 250 chilometri.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni