Home | Sport | Sport in Trentino | Guida alle attrezzature pesca: perché scegliere Tubertini

Guida alle attrezzature pesca: perché scegliere Tubertini

Anche a causa degli effetti della pandemia, il commercio telematico ha coinvolto in pieno il settore della pesca sportiva

La pesca è una disciplina antica e affascinante, in cui l’attrezzatura gioca un ruolo chiave, che incide sulla qualità della performance e sul piacere di vivere quest’attività.
Di solito, approcciarsi a marchi di riferimento importanti del settore porta all’acquisto di prodotti che non tradiscono le attese.
Ma è davvero così? Per capirlo analizzeremo uno dei brand italiani più noti, le offerte Tubertini.
Con alle spalle circa mezzo secolo di storia, Tubertini progetta, realizza e commercializza attrezzatura da pesca all’avanguardia, seguendo un approccio che vede nell’agonismo la base per quell’evoluzione tecnologica che porta a proporre prodotti competitivi, per la massima soddisfazione dei pescatori.
 
Gli elevati standard qualitativi che contraddistinguono la proposta hanno portato il brand ad occupare un posto di primo piano nel mondo della pesca sportiva.
Merito anche delle numerose tecnologie brevettate dall’azienda, come R18 Carbon, N.I.C.I. System e A.P. Flex.
In particolare, tra gli articoli firmati Tubertini, ci sono le canne da pesca Tubertini Talaxa 6700, formate da due sezioni ad innesto per N.I.C.I. System.
Fanno parte dell’offerta anche i portacanne Tubertini Jolly (adatti sia alle canne con mulinello, sia ad accessori come guadini e ombrelloni) e il filo da pesca Tubertini Carbon Ghost in polyvinylidene fluoride: invisibile in acqua, altamente resistente alle abrasioni e con una buona elasticità.
 
La produzione Tubertini spazia comunque dalle canne ai mulinelli, dai galleggianti alle pasture, dalle ancorette agli artificiali, dalla minuteria all’abbigliamento, passando per panieri da competizione e accessori.
Alla base della progettazione c’è anche la preziosa consulenza di pescatori attivi in ambito agonistico. Si tratta di un’azienda con sede a Bazzano (Bologna) che serve oltre 1.000 negozi in tutta Italia.
 
Se si vuole approfittare della qualità senza andare incontro a spese eccessive, conviene rivolgersi al mercato dell’e-commerce.
Anche a causa degli effetti della pandemia, il commercio telematico è cresciuto notevolmente, coinvolgendo in pieno il settore della pesca sportiva.
Il web permette di comparare tante proposte, propone prezzi tendenzialmente più competitivi e, nel momento in cui si sceglie un operatore affidabile, condizioni d’acquisto contraddistinte da garanzie e metodi di pagamento sicuri.
Fondamentale è quindi la selezione dello store digitale, meglio stare alla larga da chi non può dimostrare chiare condizioni d’acquisto e un’autorevolezza certificata.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni