Home | Sport | Sport in Trentino | Già 800 iscritti alla 10ª «La Trenta Trentina» del 26 settembre

Già 800 iscritti alla 10ª «La Trenta Trentina» del 26 settembre

C'è tempo fino al 22 settembre per iscriversi alla decima edizione che sarà particolare

image

Foto della scorsa edizione.
 
Quella che si svolgerà domenica 26 settembre sarà un’edizione particolarmente significativa de «La Trenta Trentina».
La competizione podistica organizzata dall’Asd Non Solo Running nell’occasione raggiungerà infatti il decimo anno di vita e con la doppia cifra potrà festeggiare anche il ritorno al percorso originale, quello che ha reso tanto popolare questa manifestazione, nonché la riproposizione della formula «Duo half», che offre la possibilità di affrontare il tracciato lungo 30 chilometri, spezzandolo in due frazioni affrontate da due diversi runner.
Non rimangono molti giorni per iscriversi, dato che il termine ultimo per assicurarsi un pettorale e il ricco pacco gara con l’originale t-shirt tecnica è fissato per le ore 24 di mercoledì 22, quindi per chi ha voglia di cimentarsi nel giro intorno ai laghi di Levico e Caldonazzo e non ha ancora formalizzato la propria partecipazione il tempo sta per scadere.
Dopo quella data si potrà entrare nella lista dei partenti solo iscrivendosi sabato 25 settembre, dalle ore 14 alle 19.30, al PalaLevico.
 
Ad oggi sono già 800 gli appassionati che hanno deciso di prendervi parte, un numero incoraggiante per un periodo difficile come quello che stiamo attraversando, che lieviterà in maniera significativa nei prossimi giorni, quando verranno aggiunti al roster anche i big.
Per prendere il via sarà necessario esibire il green pass oppure far valere un tampone negativo attraverso un esame che potrà essere eseguito in loco.
Dopo lo start da Viale Vittorio Emanuele, nel centro di Levico Terme, il serpentone attraverserà i comuni di Caldonazzo, Calceranica al Lago, Tenna e Pergine Valsugana, costeggiando i laghi di Caldonazzo e Levico, per terminare le proprie fatiche sul lungolago del Parco Segantini.
Rispetto al passato non sarà possibile dare vita al pasta party, che è solito animare il Parco Segantini, ma verrà comunque allestito un palco al centro dell’area verde, sul quale un gruppo suonerà dal vivo, e verranno allestiti numerosi punti di ristoro per evitare assembramenti nella somministrazione dei pasti.
 
La ben oliata macchina organizzativa coordinata da Massimo Pegoretti ha già potuto fare le prove generali lo scorso 12 giugno, quando ha dato vita al Giro del Lago di Levico, gara serale organizzata sui 10 chilometri vinta da Nekagenet Crippa e da Jacklin De Marchi, alla quale hanno preso parte 250 concorrenti.
Il piatto più ricco sarà quello di domenica 26, quando conosceremo i nomi dei successori di Markus Ploner e Loretta Bettin nell’albo d’oro de «La Trenta Trentina».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni