Home | Sport | Sport in Trentino | Primiero e Pwt Italia vincono la staffetta che vale titolo italiano

Primiero e Pwt Italia vincono la staffetta che vale titolo italiano

Tra le donne il terzetto era composto da Rachele Gaio, Nicole Scalet e Anna Pradel

Sono il PWT, al maschile, e US Primiero, al femminile, ad aggiudicarsi il tricolore Elite della Staffetta che si è svolta oggi a Santa Colomba, nel comune di Fornace, in Trentino.
Pronostici rispetttati per entrambi gli schieramenti con il PWT Italia in particolare, che era in apprensione per Riccardo Scalet, infortunatosi ieri pomeriggio ad una caviglia e oggi regolarmente al via in 3ª frazione dopo Tommaso Scalet e Sebastian Inderst.
Tra le donne il terzetto era composto da Rachele Gaio, Nicole Scalet e Anna Pradel.
 
Spettacolare e avvincente sino all’ultimo il confronto con PWT che chiude in 2h00’20” davanti all'US Primiero (Zagonel, Negrello, Derbertolis) e Pol. Masi (Mariani, Curzio Tenani).
In campo femminile assoluta US Primiero chiude in 2h26’27” davanti alle due formazioni del Park Word Tour Italia (Scalet, Dissette, Scalzotto) e Pol Besanese (Caglio, Negri, Pozzebon).
 
Nelle categorie giovanili il titolo italiano nella M20 è andato all'Us Primiero (Orsingher, Bona, Gaio) su Pol. Masi (Lambertini, Frascaroli, Ognibene) e Orienteering Pinè (Grisenti, Martinatti, Traversi Montani), e in M17 Opk Miraflores (Spina, Chiogna, Pairone) su Trent-O (Armanini, Giannelle, Borinato) e Or Tarzo (De Martin, Comarella, Favero).
Tra le ragazze successo e titolo nella W20 per Ori Fonzaso (Verdana, Corso, Gambini) su GS Pavione (Gobber, Rigoni G. Rigoni A), e Pol Besanese (Cazzaniga, Magenes, Di Stefano) e in W17 per GS Pavione(Simion, Bettega, Rigoni) su Ori Cuneo (Carlitto, Scalaro, Basteris) e US Primiero (Scalet, Dincau, Gaio).
 

 
 Dichiarazioni  
«Era un grande obiettivo per noi – le parole di Gabriele Viale, team manager – e siamo riuscite ad ottenere questo titolo tricolore.
Per il PWT si tratta del 6° titolo maschile consecutivo.
Fortunatamente l'infortunio a Riccardo Scalet era meno grave del previsto ed oggi ha potuto essere al via per spirito di squadra.
Per noi il bilancio è molto buono con anche il piazzamento femminile con delle ragazze della categoria Junior impegnate in Elite".
 
È Roberto Pradel che parla per conto dell'US Primiero: «Per noi un ottimo bilancio di giornata. In cima a tutto ci sono i risultati degli Elite, bene in entrambe le gare, e poi salutiamo con piacere l'arrivo della nuova generazione, parlo dei MW13 che si sono distinti».
Poi aggiunge: «Tra le donne la miglior frazione è stata quella di Nicole Scalet. Al maschile da sottolineare la continuità di Manuel Negrello che ha disputato Staffette con molti atletil.
«Ha iniziato nel lontano 2003, con me e Pierpaolo Corona, passando a formazioni con Riccardo Scalet, fino ai giorni nostri. con Debertoli e Zagonel.»
 
Ottima l'organizzazione dell'Ori Pergine, del presidente Giorgio Paoli e di Gino Vivian, che ha dato vita ad un week end di alto livello.
Ieri con una prova molto tecnica e ostica, oggi una Staffetta più filante che ha lasciato soddisfatti i concorrenti, 750, giunti da molti Paesi d'Europa oltre che da tutta Italia.
Fortunatamente gli atleti sono stati risparmiati dal maltempo, previsto in un primo tempo.
 
NOTA: Da segnalare oggi in gara la formazione composta da 3 giovani uniti in una squadra mista.
In prima frazione il polacco (in smart working a Trento) Pryjma Fryderyk, e gli azzurri Goran Polojaz (M18) con Ilian Angeli.
«Abbiamo voluto dare l'opportunità di correre a questi 3 ragazzi – commenta Stefano Raus – e hanno ottenuto un secondo posto. Purtroppo non eravamo in lizza per il titolo.»

Pietro Illarietti

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande