Home | Sport | Sport invernali | Prima vittoria in Coppa Europa per Simone Deromedis

Prima vittoria in Coppa Europa per Simone Deromedis

Il 20enne trentino di Predaia ha interpretato meglio di tutti la big final di skicross in San Pellegrino – Le classifiche


Simone Deromedis vincitore a San Pellegrino
.
 
Simone Deromedis e Yanick Gunsch sorridono, Jole Galli storce la bocca.
Gli italiani sono assoluti protagonisti anche nella seconda e conclusiva giornata della Coppa Europa di skicross andata in scena sulla pista Costabella nella skiarea San Pellegrino, in Val di Fassa e organizzata dallo Sci club Agonistica Trentina sul tracciato da tre anni sede ufficiale di training del Team Italia.
A trionfare, per la prima volta nella sua carriera in Coppa Europa, è stato il 20enne trentino di Predaia Simone Deromedis che ha interpretato meglio di tutti la big final.
 
Partito bene, alle prime woops è secondo alle spalle del compagno di squadra Yanick Gunsch, ma nel salto e nelle paraboliche finali riesce ad agguantare la leadership che mantiene fino al traguardo.
L’alfiere dello Sci club Anaune centra così la sua prima vittoria in Coppa Europa, davanti al 24enne altoatesino di Malles Yanick Gunsch per una straordinaria doppietta made in Italy.
In terza posizione conclude il francese Alexis Jay e quarto l'altro transalpino Romain Mari, che con questo piazzamento conquista la vittoria assoluta nel massimo torneo continentale proprio davanti all’azzurro Gunsch.
 
In campo femminile a Jole Galli bastava salire sul podio per aggiudicarsi la classifica finale di Coppa Europa, purtroppo nella big final la 25enne livignasca ha rallentato nel salto finale a causa di un errore dell’atleta che la precedeva e poi non è più riuscita a recuperare.
Chiude quarta e perde la Coppa Europa per soli 8 punti.
 E così la medaglia d’oro va al collo della svizzera Saskja Lack, capace di ottenere una doppia vittoria in Val di Fassa.
 
Per quanto riguarda i piazzamenti degli altri azzurri Dominik Zuech chiude ottavo, nonostante non abbia partecipato alla small final per una botta al ginocchio.
Il fassano Jannes Debertoli è 17°, a pari merito con il noneso Pascal Rizzi e con Jamie Lee Castello. Ventiseiesimo è poi Patrick Wolfsgruber della dolomitica, quindi 33° il solandro Simone Cavallar.
 
In chiave femminile altra ottima prova per la rendenese Andrea Chesi, che chiude in nona posizione sfiorando la small final.
Giorgia Graifermberg così come Nathalie Bernard, entrambe 17esime. Infortunio senza gravi conseguenze poi per Rebecca Paoli ai quarti di finale. Chiude 25esima.
 
La due giorni di Coppa Europa di Passo San Pellegrino ha avuto anche il compito di assegnare i titoli italiani. Oro assoluto per Yanick Gunsch, davanti a Simone Deromedis e a Dominik Zuech, mentre fra gli junior trionfa Simone Deromedis, davanti al solandro Simone Cavallar e all’altoatesino tesserato in trentino Patrick Wolfsgruber.
In campo femminile oro per Jole Galli sulla 17enne trentina di Spiazzo Andrea Chesi, quindi bronzo per la fassana Rebecca Paoli.
Il podio junior è tutto trentino con Chesi prima, Paoli seconda e la solandra Giorgia Graifemberg terza.

Per gli organizzatori dello Sci club Agonistica Trentina, ma pure per la società impianti Costabella e per i tecnici che hanno creduto fortemente in questo evento come Dario Dellantonio, Andreas Krautgasser e Filippo Jezek, esame superato a pieni voti e la speranza di diventare tappa fissa nel calendario della prossima edizione della Coppa Europa.
E su questo fronte c'è la massima collaborazione e disponibilità anche da parte del Comitato Trentino Fisi, nella persona del presidente Tiziano Mellarini, presente sul campo di gara e alle premiazioni, e in prima fila a sostenere questo evento in tutte le fasi organizzative.

La classifica femminile
La classifica maschile

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni