Home | Sport | Sport invernali | In Val di Fassa torna lo show della Coppa Europa

In Val di Fassa torna lo show della Coppa Europa

La tradizione si rinnova: domenica lo slalom sull'Aloch con tanti big

La tradizione si rinnova. Domenica 17 dicembre la pista Aloch di Pozza di Fassa tornerà a ospitare l’ormai classico slalom speciale maschile di Coppa Europa - Trofeo Elke Pastore, appuntamento impreziosito da una starting list di grande valore.
Le due manche sono in programma alla 10 e alle 13 e al cancelletto di partenza si presenteranno alcuni dei massimi interpreti dello slalom a livello mondiale.
Tra di loro spiccano il francese Clement Noel, campione olimpico a Pechino nel 2022 e plurivittorioso in Coppa del Mondo, e il norvegese Sebastian Foss-Solevaag, oro iridato nel 2021, senza dimenticare il britannico Dave Ryding, il tedesco Linus Strasser, il bulgaro Albert Popov, la folta pattuglia svizzera con i vari Marc Rochat (secondo dodici mesi fa alle spalle dell’azzurro Alex Vinatzer), Tanguy Nef, Sandro Simonet e Noel Von Grünigen, passando per la sempre competitiva Austria.
 
C’è grande attesa, chiaramente, anche per l’Italia, che schiererà in totale 20 atleti, con molti giovani che avranno l’occasione di mettersi in mostra.
A guidare la squadra azzurra saranno l’esperto slalomista di casa Stefano Gross, che vive a due passi dalla pista di gara, e il lecchese Tommaso Sala.
Dovrebbe essere al via anche l’altro fassano Federico Liberatore, se riuscirà a risolvere il problema al ginocchio, che godrà del supporto del pubblico amico. In totale saranno 120 gli atleti in starting list, in rappresentanza di 24 nazioni.
 
La stagione agonistica sulla pista Aloch è già iniziata con quattro gare Fis, due prove di slalom gigante riservate alla categoria junior (vinte dagli azzurri Gian Marco Paci e da Francesco Riccardo Zucchini che sono risultati i migliori anche nella graduatori del Gran Premio Italia) e due di slalom speciale, che hanno visto primeggiare lo spagnolo Tomas Barata e il ventiduenne di Schilpario Alessandro Pizio, già secondo nella prima gara davanti all’altoatesino Max Malsiner e poi vittorioso davanti allo svedese Axel Lindqvist e allo svizzero Michel Brugger.
Lo sciatore di Santa Cristina Valgardena ha inoltre centrato il bottino pieno con due vittorie nel Gp Italia Senior. Sia Barata sia Pizio, inoltre, saranno al via domenica nell’evento di Coppa Europa.
 
Il circuito continentale farà tappa in Val di Fassa anche la prossima settimana, nell’occasione a Passo San Pellegrino, dove si svolgeranno tre gare femminili, due discese libere (mercoledì 20 e giovedì 21 dicembre) e un superG (venerdì 22 dicembre). Teatro della competizione sarà il collaudato pendio della pista La Volata, che sabato 24 e domenica 25 febbraio ospiterà una due giorni di Coppa del Mondo femminile con due superG.
Con l’avvio della stagione agonistica la Val di Fassa torna anche ad indossare l’abito di training center della nazionale italiana, grazie al progetto «Piste Azzurre», ma pure ospitando atleti dei team stranieri che scelgono i tracciati della valle ladina per perfezionare la preparazione in vista dei prossimi appuntamenti sportivi.
In questi giorni si stanno infatti allenando allo Skistadium Aloch le svizzere Camille Rast, Wendy Holdener e Melanie Meillard e sono previsti gli arrivi di Alexis Pinturault e della promettente Lara Colturi, che tanto bene ha fatto in questo inizio di stagione, nonostante esca da un infortunio.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande