Home | Sport | Sport Trentino | Campionati italiani a squadre di dama internazionale

Campionati italiani a squadre di dama internazionale

L’Asd Dama Mori quarta dopo essere stata in testa per gran parte della gara

image

>
Dopo il 2° posto ottenuto nel 2017 e nel 2018 e l’8° posto del 2019 (con una formazione però priva dei suoi elementi più forti), l’ASD Dama Mori nel 2020 ritorna a giocarsela con i migliori damisti della penisola.
Già perché la squadra di Mori è rimasta in testa per gran parte della gara, pareggiando lo scontro diretto con l’Energya Fitness di Treviso e contro il Dama Campagnola di Bergamo che poi sarebbero terminati al 1° ed al 2° posto.
Lo «sgambetto» è arrivato però al penultimo turno da parte della forte Dama Latina (già più volte vincitrice del titolo in passato) che alla fine è giunta terza, a pari punti con i moriani.
 
Quarto posto questo che, tra l’altro, conferma lo stesso piazzamento ottenuto lo sorso mese di aprile quando, in pieno lockdown, la Federazione Italiana Dama si era organizzata disputando dei campionati italiani a squadre online, attraverso le piattaforme informatiche che permettono di giocare a dama su Internet e dove, tra l’altro, aveva vinto la stessa Energya Fitness di Treviso.
Riconfermati gli stessi valori dunque anche sulla damiera vera e propria, nella versione face to face del gioco della dama, con i giocatori doverosamente muniti di mascherina e visiera (o «face shield» per dirla all’americana) come prevede il rigoroso protocollo anti-covid della FID.
 
Una formazione originale quella dell’ASD Dama Mori che ha partecipato quest’anno ai campionati italiani a squadre che vedeva schierati Matos Eusebio Cabral (originario della Guinea Bissau), il dominicano Rafael Rodriguez Peralta ed Emanuele Danese, il quale, nonostante il suo cognome, è l’unico italiano, veronese, in prestito dal circolo damistico di Verona. Indisponibili per ragioni varie i già navigati moriani Riccardo Agosti e Diego Tranquillini, autori dei due secondi posti del 2017 e 2018.
Terminiamo con una curiosità. Gli unici giocatori formatisi alla scuola moriana hanno partecipato ai campionati con la squadra del circolo damistico Campagnola di Bergamo, giunta seconda, si tratta di Moreno Manzana e di Nicola Gioffrè i quali, nati e cresciuti a Mori, si sono trasferiti da tempo in quel di Bergamo e dove da anni hanno fondato un nuovo e fiorente club damistico.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni