Home | Sport | Sport Trentino | Trento Baseball battuta a San Martino Buon Albergo

Trento Baseball battuta a San Martino Buon Albergo

La trasferta ha evidenziato il divario tra le due formazioni: San Martino Jr vince 24 a 4

Foto di Luca Paissan, testo di Luca Gianotti.

La trasferta di domenica 25 luglio a San Martino Buon Albergo ha stabilito chiaramente il divario delle due formazioni. In realtà quella di Trento era decisamente rimaneggiata, priva di moltissimi titolari l’unico dominicano presente era l’acciaccato Josè Batista.
Ne è consapevole il manager di Trento Paolo Castagnini, che prima del match avverte i giovani e poco esperti giocatori di dare il massimo, secondo le proprie possibilità.
Nel primo inning si decidono già le sorti del match, con Trento che parte bene illudendo un po’, prima di subire l’assalto degli avversari.
Il primo attacco dei trentini frutta infatti 4 punti, che purtroppo saranno anche gli ultimi, grazie alle due valide di Leonardo Gianotti e Davide Fazio.
 

Davide Fazio mentre batte il singolo.
 
Il vantaggio dura fino a quando non vanno in attacco i ragazzi del San Martino Junior che riescono a fare ben 9 punti, complice l’inizio complicato del lanciatore partente Francesco Merler che concede due singoli ed un doppio, oltre a 3 basi su ball ed altrettante per battitori colpiti!
Non aiuta nemmeno il resto della difesa, come l’emozionato esordiente in terza base Andrea Schwarz che non chiude un facile out.
I compagni di schieramento sono Luca Bordoni a ricevere, Mattia Zivelonghi in prima base, Federico Bentivegna in seconda, Leonardo Gianotti interbase, mentre all’esterno ci sono Davide Fazio, Josè Batista e Stefano Paissan.
In svantaggio 4 a 9 dopo il primo inning, Trento subisce solo un punto nel secondo inning e nessuno nel terzo, quando c’è il primo cambio di lanciatore: Alberto Dal Lago rileva Francesco Merler che va ad occupare la seconda base di Federico Bentivegna, autore di un out al volo.
 

Il lanciatore di rilievo Alberto Dal Lago.
 
Dal Lago parte bene, subendo solo un punto nel quarto inning, mentre va in difficoltà nell’inning successivo, il quinto, tanto da venir sostituito da Leonardo Gianotti, dopo il terzo battitore colpito ed aver subìto un triplo. Anche Gianotti non riceve sostegno dalla difesa e deve chiudere il terzo out con un K, non prima di aver subìto il dodicesimo punto.
Nel sesto inning entrano anche Martino Merler e Alessandro Ferrari, insieme all’ultimo rilievo, Andrea Schwarz, decisamente più a suo agio su monte di lancio. Subirà un solo punto nell’ultima difesa dell’incontro.
Non si svolgerà infatti l’ultimo attacco del San Martino, per il risultato già acquisito di 24 a 4.
Peccato per i due inning da 21 punti subìti, ma bisogna considerare che il baseball fornisce sempre la possibilità di rimontare, non essendoci un limite di punti: l’importante è mantenere alta la concentrazione e la convinzione di poter recuperare.

L’interbase Leonardo Gianotti prende con sicurezza un out al volo, mentre Francesco Merler va in copertura, sotto lo sguardo di Joseè Batista, in lontananza.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni