Home | Sport | Sport Trentino | Mario Antolini, Sofia Pizzato e Lalita Sartori tra i big di Milano

Mario Antolini, Sofia Pizzato e Lalita Sartori tra i big di Milano

Oro per Antolini nei 400hs, argento e bronzo per Pizzato 100hs e 100 piani, bronzo per Sartori nell'alto: 4 medaglie trentine ai Campionati Italiani Allievi all'Arena Civica


Foto di Francesca Grana/FIDAL.

 
Un oro firmato Mario Antolini (Atletica Valle di Cembra) con il nuovo primato trentino under 18 nei 400hs, due medaglie by Sofia Pizzato (Gs Valsugana Trentino) capace di cogliere l'argento nei 100hs e il bronzo nei 100 metri, medesima medaglia finita al collo di Lalita Sartori (Atletica Clarina) che nell'alto si è confermata sul suo record di 1,72: la tre giorni passata nell'infuocata Arena Civica di Milano per i Campionati Italiani Under 18 ha portato in dote 4 medaglie ai giovani trentini.
 
La più pregiata è stata conquistata da Mario Antolini che da Tione ha preso un diretto per il gradino più alto del podio milanese in una finale letteralmente dominata con il tempo di 52"89 che gli ha consentito di diventare il primo under 18 trentino di sempre ad infrangere la barriera dei 53".
L'allievo di Giampiero Guerrini si è imposto con ampio margine davanti al laziale Andrea Accettella (54”20) e al pugliese Giacomo Pietro Catalano (54”22) ed ora ha in agenda la trasferta israeliana per gli EuroU18 di Gerusalemme, in apertura di luglio.
 

 
Rassegna in cui debutterà in azzurro anche Sofia Pizzato: oggi nella terza ed ultima gioranta tricolore, la non ancora sedicenne di Povo si è messa al collo l’argento nei 100hs, arrendendosi di fronte alla sola milanese Celeste Polzonetti che in finale ha piazzato un 13”70 controvento (-1,3 m/s) che ha sorpreso la non ancora sedicenne di Poco, seconda in 13”79 nonostante sia ancora al primo anno di categoria, unica nella finale tricolore assieme all’altra milanese Maya Melotto, settima (14”63).
 
Il week end milanese era invece iniziato proprio nel segno dell'allieva di Giorgio Bertotti, terza nei 100 metri d'apertura in 11”91 alle spalle della lombarda Ludovica Galuppi che in 11”75 ha sorpreso la marchigiana Alice Pagliarini (11”85).
Sabato pomeriggio nella pedana dell'alto ha preso forma la quarta medaglia trentina, conquistata da Sartori, pronta a confermarsi sul suo PB di 1,72, misura che le ha consentito di meritare il record trentino di categoria e di mettersi al collo l’argento alla fase nazionale dei campionati studenteschi di Pescara.
 

 
Nella pedana dell’Arena Civica, la saltatrice trentina ha valicato al terzo tentativo l’1,72 per poi mancare le tre chance a 1,74, misura che si è rivelata decisiva per assegnare il titolo tricolore all’emiliana Aurora Vicini davanti alla bellunese Camilla De Paoli, incappata in un errore in più.

La terza e conclusiva giornata tricolore ha visto tornare in pista anche Francesco Ropelato (Us Quercia Trentingrana) e Daniel Hoxha (Atletica Alto Garda e Ledro) che dopo i decimi posti rispettivamente nei 3.000 di sabato e nelle siepi di venerdì si sono misurati ieri nei 1.500 metri, con Ropelato settimo sul piede del 4’04”77 e Hoxha diciottesimo in 4’10 e spiccioli; davanti a tutti, vittoria per il lombardo Manuel Zanini con 4’00”22.

Risultati Milano 2022.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande