Home | Sport | Sport Trentino | Pressano: bello solo un tempo, rimonta col Fasano ma perde

Pressano: bello solo un tempo, rimonta col Fasano ma perde

Sempre sotto, Pressano ha recuperato 7 reti di svantaggio, senza però portare a compimento la rimonta, per un punto: 27-28

Con una partita dai due volti, la Pallamano Pressano Cassa di Trento incappa nella seconda sconfitta stagionale, questa volta al Palavis contro i pugliesi della Junior Fasano che nella 5^ giornata di Serie A Gold si sono imposti sul campo lavisano con lo score di 27-28.
Primo tempo terribile per la squadra giallonera (6-12) autrice solo di sei marcature e decisamente poco performante; al contrario la ripresa è stata un crescendo, con 21 gol segnati ed una rimonta quasi compiuta. I due punti però vanno agli ospiti che portano a casa l’intera posta in palio e si mantengono nelle zone alte della classifica.
 
Al Palavis, davanti ad un folto pubblico, la partita comincia decisamente meglio per gli ospiti: 0-3 iniziale, poi ancora 4-7 e timido tentativo di Pressano sul 6-8 quando mancano 9 minuti al termine della prima frazione.
Le difficoltà offensive giallonere sono però evidenti e solo grazie ad una buona difesa il punteggio non si allarga: quando invece i gialloneri subiscono velocità e contropiede, Fasano scappa ed a fine primo tempo è 6-12, score eloquente.
 
La ripresa ha un tenore diverso: Pressano si sblocca in fase offensiva con Andreasson trascinatore (10 reti e top scorer) ed i ritmi si alzano. I padroni di casa tornano sotto sull’11-14 ma non riescono ad affondare subito il colpo e Fasano continua a mantenere una distanza di sicurezza nel punteggio.
Quando il cronometro segna 7 minuti da giocare, il tabellone segna 19-25 e per Pressano le speranze sono ridotte al lumicino ma proprio in quel momento la partita cambia radicalmente; rete su rete i gialloneri recuperano ed hanno addirittura l’ultimo pallone per pareggiare ma i nove secondi rimasti per l’ultimo assalto sono troppo pochi.
 
Nulla di fatto, finisce 27-28 e Pressano mastica amaro per aver peccato troppo in termini di precisione, fattore poi determinante ai fini della vittoria: ora tre settimane di pausa prima della ripresa del campionato, sabato 22 ottobre a Cassano Magnago.
 
 Serie A Gold – 5ª giornata di andata  
Pressano - Fasano 27-28 (p.t. 6-12)
Pressano: Facchinelli, Dallago 2, Moser M., Villotti, Rossi N. 6, D’Antino, Rossi F., Sontacchi D., Luchin, Sontacchi G., Folgheraiter, Moser N., Andreasson 10, Loizos, Ceccardi 5, Gazzini 4. All. Fusina
Fasano: Sibilio, Angiolini, Sperti 3, Pugliese 5, Leban, Notarangelo 6, Messina, Boggia, Cantore 5, Beharevic, Ostling 5, Corcione, Jarlstam 4. All. Crastolla
Arbitri: Passeri - Rinaldi
 
 Gli altri risultati della giornata  
Campus Italia - Bressanone 29-34
Siracusa - Cassano Magnago 25-25
Carpi - Bolzano 29-40
Rubiera - Fondi 29-21
Conversano - Sassari 34-31
Romagna - Merano 20-32
 
 La classifica aggiornata  
Bolzano, Bressanone*, Conversano* e Fasano 8, Merano 7, Sassari*, Pressano, Cassano Magnago 6, Siracusa 5, Rubiera* 2, Campus Italia e Fondi 1, Carpi e Romagna* 0.
*una partita da recuperare

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande