Home | Sport | Sport Trentino | Pressano vince 28-23 e centra la Final Eight di Coppa Italia

Pressano vince 28-23 e centra la Final Eight di Coppa Italia

La vittoria ai danni dell’HC Fondi consente ai gialloneri di conquistare con 2 giornate di anticipo la Top8 del girone d’andata e l’accesso alla Final Eight di Coppa

image

Foto Maurizio Ress.
 
La Pallamano Pressano Cassa di Trento dimentica in fretta la sconfitta infrasettimanale di Merano e torna a vincere fra le mura amiche del Palavis, sconfiggendo il Fondi col punteggio di 28-23 nell’11º turno di Serie A Gold.
I gialloneri di mister Alessandro Fusina hanno saputo sfruttare soprattutto l’ultima parte del match per conquistare la vittoria, fondamentale ai fini della classifica ma non solo.
Il successo infatti garantisce alla squadra trentina la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia 2023, dedicata alle prime 8 formazioni classificate al termine dell’andata.
 

 
Con due giornate di anticipo Pressano è sicuro di rientrare nella prestigiosa cerchia e può festeggiare un grande traguardo stagionale.
Il match contro Fondi è insidioso come previsto: avvio da 3-1 per Pressano con un buon Sontacchi ma ben presto gli ospiti di De Santis reagiscono e piazzano un controbreak con il bomber del campionato Canete per il 5-7 in favore degli ospiti.
Col passare dei minuti la difesa giallonera migliora ed i risultati si vedono soprattutto nel finale di prima frazione che vede Pressano scappare di nuovo, 13-11.
 

 
In avvio di secondo tempo rosso a Sontacchi per un intervento rude su Vanoli, ma Pressano è presente: i gialloneri difendono bene ed attaccano con precisione.
Doppio Rossi, poi D’Antino fanno 17-13 e proprio nel momento migliore il meccanismo giallonero si ferma; Fondi reagisce con ordine ed arriva anche al pareggio, 18-18 dopo 11’ di gioco nella ripresa.
Tutto da rifare per Pressano che non si scompone, anzi, ricomincia a macinare gioco: Loizos chiude la porta come ormai ha abituato, il Palavis si scalda ed i gialloneri sfruttano un Andreasson scatenato (9 reti e top scorer) per infilare il nuovo break che vale il 23-18, partita in ghiaccio.
Ultimi minuti di amministrazione, con i gialloneri che conducono in porto il successo fra i tanti sorrisi della squadra e del pubblico di casa.
 

 
 Serie A Gold – 11ª giornata di andata  
Pressano - Fondi 28-23 (p.t. 13-11)
 
Pressano: Facchinelli, Dallago 3, Moser M., Villotti, Rossi N. 5, D’Antino 3, Rossi F., Sontacchi D., Luchin, Sontacchi G. 2, Folgheraiter, Moser 1, Andreasson 9, Loizos, Ceccardi 3, Gazzini 2. All. Fusina
Fondi: Miceli, Vanoli 3, Muccitelli, Canete 8, Dieguez, Garcia, De Luca 2, Durnwalder 1, Speranza, Padula, Rotunno, Arena 1, Lotfy, Fraj 8. All. De Santis
Arbitri: Fato-Guarini
 
 Gli altri risultati della giornata  
Bolzano – Sassari 35-31
Siracusa – Rubiera 22-18 interrotta al 17’ st per il ritiro della squadra ospite Rubiera
Campus Italia – Conversano 25-37
Carpi – Romagna 28-25
Cassano M. – Merano 23-26
Bressanone – Fasano 25-24
 
 Classifica  
Bressanone* 19, Merano 18, Sassari e Conversano* 15, Pressano* 14, Fasano* e Bolzano 13, Cassano M. e Fondi 9, Siracusa* 7, Rubiera** 6, Campus Italia 4, Carpi e Romagna* 2.
*una **due partite in meno


Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande