Home | Sport | Sport Trentino | La Lagorai Cima d'Asta è tricolore

La Lagorai Cima d'Asta è tricolore

Il 9 marzo torna la Lagorai Cima d'Asta gara valida per l'assegnazione del titolo di sci alpinismo a coppie maschile senior e master

image

E’ valida per l’assegnazione del titolo tricolore di sci alpinismo a coppie maschile senior e master, la Sci Alpinistica Internazionale Lagorai Cima d’Asta, in calendario domenica 9 marzo 2014.
La competizione del Tesino, che aggiudica il Trofeo dedicato ad Egidio Battisti e Lino Vesco, è considerata dagli sci alpinisti tra le più belle manifestazioni sportive del panorama internazionale fra le specialità degli sport invernali.
 
La Lagorai Cima d’Asta è inoltre la settima prova della Coppa Italia 2014 e, come lo scorso anno, valida per la combinata, con la gara austriaca Hohe Tauern Trophy, in calendario il 22 marzo 2014 sulle nevi dei monti Tauri in Austria.
Un'unica competizione con ben tre validità dunque, a confermare il prestigio che gode questa competizione che si sviluppa in uno dei contesti paesaggistici più suggestivi in assoluto, come la catena del Lagorai.
 
Un altro dei motivi d'inte resse della competizione organizzata dallo Ski Team Lagorai e che quest'anno taglierà il traguardo delle 24 candeline riguarda la formula di svolgimento, visto che grazie all'assegnazione di prova per il titolo tricolore a coppie, segna il ritorno alle origini.
Infatti le prime edizioni di questa competizione che ha nell'affascinante ascesa ai 2847 metri della Cima d'Asta, chiamata dai tesini «El Zimon», si disputava a squadre.
 
Lo sci alpinismo agonistico, anche grazie alla Lagorai Cima d’Asta, ebbe sul finire degli anni Ottanta un notevole impulso e sviluppo grazie ai nuovi regolamenti a tempo continuo, che sostituirono le formule rally.
Le gare si correvano in coppia, per salvaguardare il principio dell’alpinismo e del reciproco aiuto tra i compagni di squadra.
 
Il maggiore controllo sui tracciati di gara e la crescita degli atleti ha portato le gara a coppie ad evolversi in singole, facendo emergere l’aspetto atletico a scapito di quello alpinistico.
Ma alcune competizioni mantengono il fascino della gara a coppie, introducendo un elemento di maggiore incertezza, necessitando la coppia di un notevole affiatamento.
 
Lo scorso anno, nella formula individuale si imposero Lorenzo Holzknecht e Mireia Mirò.
La collaudata macchina organizzativa sotto la regia Sergio Santuari, forte di 23 edizioni della gara, è al lavoro per gli ultimi ritocchi al fine di far trascorrere ai numerosi concorrenti ed ai loro supporter ospiti del Tesino un soggiorno da ricordare.
 
La gara, inventata dalla guida alpina del Tesino Franco Melchiori è aperta alle categorie senior femminile, junior e cadetti, maschi e femminile, i cui tricolori individuali si sono già disputati.
Donne senior, junior e cadetti affronteranno percorsi più brevi come da regolamento per le categorie giovanili e le donne.
 
«Speriamo di poter andar in vetta alla cima d’Asta, - dicono Franco Melchiori e Sergio Santuari – è dal 2008, che non riusciamo con la gara a far raggiungere ai concorrenti la cima. Quest’anno la neve è molta, come è normale in inverno dalle nostre parti, basta che la spessa coltre bianca si assesti e il ciel ci aiuti, come si usa dire.»
Le iscrizioni sono effettuabili sul sito www.cimadastaskialp.it e saranno aperte dal 7 febbraio, per concludersi alla vigilia della gara, sabato 8 marzo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni