Home | Sport | Sport Trentino | Prima Tappa Trentino mtb presented by Crankbrothers

Prima Tappa Trentino mtb presented by Crankbrothers

ValdiNon Bike: esordio internazionale con Paulissen e Sosna superlativi – Fra le donne successo della lituana Katazina Sosna su Anna Oberparleiter

image

>
Il circuito «Trentino MTB presented by crankbrothers» si è aperto oggi a Cavareno con la ValdiNon Bike, tradizionale prova d’apertura della serie, che ha visto impegnati tanti bikers tra i meleti in fiore, prati e masi della vallata trentina.
La sottile pioggerellina scesa sul percorso non ha certo rovinato la festa degli appassionati, che alle 10.30 hanno lasciato il prato antistante il Centro Sportivo di Cavareno per dare l’assalto all’itinerario di 43 km e 1.200 metri di dislivello che si snodava su sterrati e single track dell’Alta Val di Non.
Il belga Roel Paulissen, già campione del mondo marathon, ha trionfato in solitaria nella gara maschile rifilando un distacco di 1’51’’ al colombiano Leonardo Paez e di 1’57’’ al livignasco Mattia Longa, terzo.
La gara femminile è stata un monologo della lituana Katazina Sosna, compagna di squadra di Paulissen nel Torpado Factory Racing Team, che si è imposta con un margine di 4’11’’ sull’altoatesina Anna Oberparleiter e il podio è stato completato dalla veronese Lorena Zocca, allo sprint su Lorenza Menapace.
Dopo lo start di Cavareno i bikers hanno subito affrontato un tratto in salita, dove il colombiano Leonardo Paez ha acceso la miccia sferrando il primo attacco per scremare il gruppo dei big formato da atleti del calibro di Paulissen, Longa, Pallhuber, Longo, Fruet, Degasperi, Rabensteiner e Schweiggl.
Il primo a rispondere al forcing di Paez è stato proprio Paulissen, che ha subito contrattaccato senza che nessuno da dietro riuscisse a tenere le sue ruote.
 

 
Paulissen ha così proseguito con la propria azione anche sulla seconda ascesa di giornata, il tratto cronometrato che portava la gara nella zona del Passo della Mendola, e allo scollinamento si è trovato in testa con un vantaggio di oltre 30’’ su Mattia Longa tallonato da Leonardo Paez, Tony Longo e Johann Pallhuber, distanziati di pochi metri l’uno dall’altro.
Sul Monte Arsen Paulissen incrementava ulteriormente il proprio vantaggio, mentre alle spalle del fuggitivo si formava un gruppetto di quattro unità con Longa, Paez, Pallhuber e Longo che tentavano di organizzare l’inseguimento assieme a Fruet, rientrato da dietro.
Il belga, però, non accennava a rallentare e dopo l’attraversamento dei paesi di Fondo, Sarnonico e Romeno il vantaggio saliva a 2’40’’, rendendo vane le speranze di ricongiungimento prima dei saliscendi conclusivi.
Roel Paulissen si è così presentato da solo a braccia alzate sul traguardo di Cavareno, mentre sugli strappetti finali i quattro inseguitori si giocavano un piazzamento sul podio: Leonardo Paez è sbucato per…secondo sul prato sede della finish line, concludendo a 1’51’’ dal vincitore, mentre il terzo posto è andato a Mattia Longa giunto a 1’57’’ da Paulissen, che oggi ha festeggiato il secondo successo alla ValdiNon Bike dopo la vittoria nel 2013. A ridosso del podio sono finiti Longo e Pallhuber.
 

 
La gara femminile ha seguito un copione simile, con la lituana Katazina Sosna che prendeva subito il comando delle operazioni imponendo un ritmo troppo veloce per tutte le avversarie e continuando la propria cavalcata in solitaria fin sotto lo striscione d’arrivo di Cavareno.
Alle spalle dell’imprendibile lituana, ex professionista su strada, l’altoatesina Anna Oberparleiter fin dalle prime battute si installava al secondo posto e proseguiva tutta sola sino al traguardo, dove è giunta con un ritardo di 4’11’’ dalla vincitrice.
Dietro alle prime due, invece, è andato in scena un avvincente duello per il podio fra la veronese Lorena Zocca e la trentina Lorenza Menapace, che oggi correva in casa e teneva a fare bene nella sua Val di Non.
La Zocca ha provato a distanziare la Menapace sulla salita del Monte Arsen, ma la Menapace non ha voluto arrendersi e nei successivi tratti in pianura e discesa è riuscita a riportarsi sulla Zocca.
Le due hanno così proseguito appaiate con uno sprint finale per il terzo posto, con la veronese che è riuscita ad anticipare di mezza ruota la trentina che è subito corsa ad abbracciare la compagna di fatiche.
 

 
La ValdiNon Bike è stata orchestrata dal comitato guidato da ValdiNon SportGestion e Società Podistica Novella che ha potuto contare su un folto esercito di volontari di tutta la vallata, i quali hanno presidiato in forze i percorsi e contribuito al successo della manifestazione.
La gara di oggi era la prima delle sei tappe del circuito «Trentino MTB presented by crankbrothers» e al comando della classifica Open troviamo i vincitori di giornata Roel Paulissen e Katazina Sosna.
Gli altri leader del circuito sono Alberto Lenzi (Junior), Gabriele Depaul (Elite Sport), Ivan Degasperi (M1), Luca Zampedri (M2), Claudio Segata (M3), Mario Appolonni (M4), Augusto Sarcletti (M5), Piergiorgio Dellagiacoma (M6).
La Classifica dello Scalatore è guidata da Ivan Degasperi e Lorena Zocca, mentre oggi sono stati anche assegnati i premi InBici per i concorrenti provenienti da più lontano: Chiara Gastaldi di Bagnacavallo (RA) e Ponzio Zarlenga di Monteporzio Catone in provincia di Roma.
Mandata in archivio la ValdiNon Bike, il circuito «Trentino MTB presented by crankbrothers» adesso dà appuntamento a domenica 14 giugno con la 100 Km dei Forti di Lavarone, Luserna e Folgaria.
 
Link delle classifiche men e ladies.
 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande