Home | Sport | Sport Trentino | Elia Bini raddoppia: campione italiano cadetti lotta libera

Elia Bini raddoppia: campione italiano cadetti lotta libera

Il Lotta Club Rovereto ha raccolto tre preziose medaglie ai Campionati Italiani Cadetti di lotta svolti al Palafijlkam di Ostia

image

>
Sabato 2 aprile si sono svolti al Palafijlkam di Ostia i Campionati Italiani Cadetti di lotta libera e femminile aperti agli atleti/e dai 15 ai 17 anni.
Il Lotta Club Rovereto era presente con cinque atleti e ha raccolto ancor tre preziose medaglie.
Chi ha stupito di più è stato il giovanissimo Elia Bini, classe 2001, che ha fatto il bis vincendo il secondo Titolo Italiano in meno di venti giorni (Campione Italiano Esordienti lo scorso 19 marzo a Firenze).
Nei kg.42 Elia ha messo in fila tutti gli avversari impostando una tecnica pulita, lineare, coordinata sia in difesa che in attacco, riuscendo a tenere la concentrazione per tutta la durata della competizione.
Nel primo incontro ha sconfitto per atterramento il catanese Marongiu, in semifinale ha sconfitto ai punti Martino di Reggio Calabria e nel combattimento di finale è riuscito a recuperare l’iniziale svantaggio e schienare  Iannolino della grande scuola di lotta libera di Termini Imerese.
Il primo posto di Elia è particolarmente significativo sia per la sua giovane età, sia perché ha vinto in uno stile di lotta (libera) che non è quello in cui è specializzato; ciò mette in luce le sue ottime qualità, e il suo grado di impegno e costanza, con cui si dedica agli allenamenti quotidiani in palestra.
 

 
Molto buona anche la prestazione di Mattia Imbriani nei kg.85 (anche lui Campione Esordienti lo scorso 19 marzo) che ha sconfitto il trapanese Maru in un serrato incontro ai punti, ha invece perso la semifinale dal più esperto Ceccarini di Livorno e ha saputo vincere la bella finale per il bronzo con un’ancata ai danni di Bernetti di Ancona.
Anche Mattia è giovanissimo con i suoi 15 anni e si è trovato quindi a combattere con avversari più esperti; durante gli incontri ha evidenziato una varietà tecnica e una capacità di risolvere situazioni di pericolo, che sono buone premesse per la sua carriera sportiva.
La nostra 16enne Lisa Galvagni ha raccolto un buon bronzo nei kg.56, sconfiggendo nettamente ai punti in finale la Pellegrini.
Ad arrestare le sue qualificazioni la sconfitta dall’avversaria di sempre, l’Azzurra Cencioni, contro la quale Lisa non è riuscita a imporre la sua lotta e le sue tecniche.
Fuori invece alle eliminatorie Angelo Ferraro e Mohamed Haji.
Sabato gli atleti saranno di nuovo in campo per il Campionato Italiano Cadetti di lotta grecoromana, che si volgerà sempre ad Ostia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni